Utente 539XXX
Gentilissimi dottori,
innanzitutto ci tengo a complimentarmi con voi per il servizio che offrite che e' veramente lodevole.
Ho necessita' di porvi una domanda e spero possiate, quantomeno, togliermi qualche dubbio. E' un certo periodo a questa parte che, particolarmente la sera, quando mi metto a letto, soffro di un forte prurito agli stinchi, particolarmente il sinistro. Questo prurito disturba molto il mio sonno. A volte mi sveglio la mattina ritrovandomi delle abrasioni generate dal mio "grattarmi". Appena mi alzo sembra sparire come d'incanto. Quello che noto e' che la pelle degli stinchi e' un po' "secca". Uso spesso, dopo la doccia, delle creme emolienti ma, non riesco ad ottenere grandi benefici. Questa cosa va un po' a periodi. Alcune sere assolutamente assente, altre particolarmente fastidioso. Da cosa puo' essere generato? Vi ringrazio in anticipo per le risposte che vorrete darmi. Buona giornata a tutti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

il capitolo delle dermatiti pruriginose apre un grande libro della dermatologia che spazia in molti paragrafi spesso diversi fra loro.

E' necessario ed ineludibile (dall'eczema allergico, a quello asteatosico, a forme di prurigo neurodermitiche a molto altro ancora, ivi comrpesi problemi vascolari) il consulto dermatologico: lo produca con fiducia.

cari saluti
dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo, ROMA


[#2] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
intanto la ringrazio per la sua rapida risposta. Lei ha usato, giustamente, tutti termini medici per me un po' difficili da comprendere. L'unico che ho capito e' quello relativo ad eventuali problemi vascolari. Lei pensa che io potrei avere qualche problema a livello di circolazione sanguigna? Secondo lei sarebbe utile effettuare un esame appropriato per verificare questo aspetto?
Ho quasi 49 anni, faccio una vita abbastanza regolare. Il rapporto peso altezza e' corretto credo (186 cm per 82 kg ). Unico brutto vizio e' il fumo. Per il resto non faccio uso di alcolici e faccio una sufficente attivita' fisica. Non soffro di alcuna malattia, sono donatore di sangue e, quindi, anche abbastanza controllato.
La ringrazio ancora.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Il riferimento a situazioni vascolari, sono riferite nell'ambito dermatologico in questo senso, solitamente ad alterazioni del "micro-circolo" cutaneo, il quale non viene solitamente valutato mediante gli esami più classici (es. ecocolordoppler arti inferiori) che comunque quanto ritenuto opportuno cerchiamo di effettuare.

le rilancio il consiglio della valutazione della situazione dermatologica da parte dello specialista, senza la quale ogni consiglio seppur non vincolante, ha poco senso.

cari saluti
Dott. LAINO, Roma

[#4] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dott. Laino.
Lei non ci credera' ma credo di aver trovato la risposta al mio problema. Le spiego brevemente cosa e' successo. In concomitanza con i problemi di prurito esposti, ho notato che si associava sempre un problema di fastidio nella parte alta del colon, piu' precisamente all'altezza del fegato per intenderci. Questo fastidio si ripercuoteva spesso sia all'altezza del rene dx che alla parte dell'inguine, fino al testicolo dx. Parlando informalmente con un medico mi ha detto che potevo avere un'infiammazione del colon e di evitare di bere latte e mangiare latticini in genere. Le premetto che la presenza del fastidio si associava anche a una forte presenza di aria nell'intestino. Beh Lei non ci credera' ma, sospesa l'assunzione di latticini e latte, oltre ad essere spariti i fastidi al colon......e' sparito anche il prurito agli stinchi. Ma come e' possibile questo? Secondo lei ci sono associazioni strane in questi casi?
Cordiali saluti.