Utente 221XXX
Salve, sono una ragazza di 23, buone condizioni generali, 48kg per 158cm. Da un po' di tempo mi son resa conto di sentire il battito cardiaco come un ticchettio o una sorta di rumore di sfregamento udibile anche dall'esterno. Ho inizialmente pensato si trattasse di un fenomeno di acufene, ma sia il mio partner sia mia madre mi hanno confermato fosse effettivamente percepibile. E' ben udibile all'altezza del giugulo. Peraltro lo è unicamente a seconda della posizione, o trattenendo il fiato a polmoni pieni o se leggermente piegata in avanti col collo teso. Ho fatto una prima visita cardiologica comprendente Ecg a riposo, ecocardiodoppler e ecocolordoppler carotideo dalla quale è risultato solo un piccolo prolasso della mitrale non patologico causa di un lieve soffio olosistolico leggermente udibile all'auscultazione. Ho poi consultato un altro cardiologo con cui ho effettuato un altro Ecg a riposo e la prova da sforzo. Ancora una volta tutto nella norma. Entrambi non mi hanno saputo spiegare esattamente la natura di questo fenomeno, rassicurandomi in base ai dati a disposizione sulla buona salute del cuore e azzardando che potrebbe trattarsi o di un piccolo difetto anatomico (arco aortico troppo alto?), di una innocua compressione o della propagazione del soffio sistolico a seconda della posizione attraverso i tessuti, possibile a causa della corporatura esile. Il tutto però è rimasto molto vago. Vorrei sapere se potreste darmi un'idea un po' più precisa della cosa. Grazie, distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Un soffio oleosi storico udibile dall esterno, ovverosia di grado 6/6 di Lecine non può esistere in un cuore sano, che presenta un minimo prolasso della mitrale.
Arrivederci
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
Se posso, di conseguenza da cosa può dipendere questo "rumore" a questo punto non cardiaco?
Grazie mille per la risposta tempestiva!
Arrivederci.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È difficile , come comprenderà, spiegare un qualcosa di acustico che viene riferito e che non si può sentire. L unica certezza è che un soffio udibile a distanza non sarebbe possibile pe d'un cuore ecocardiografici mente sano.
Arrivederci
Cecchini