Utente 769XXX
Gentili Dottori,
sono una studentessa di 26 anni, e vi scrivo per alcuni chiarimenti in merito alla mia presunta dermatite seborroica.
circa un anno e mezzo fa ho notato che sulla gamba sinistra, 10cm al di sopra della caviglia, c'era una piccola bollicina che mi dava prurito. Essendo ancora estate non m isono preoccupata, supponendo che si trattase si qualche puntura di insetto.dopodichè però la zona ha iniziato a desquamarsi, estendersi e arrossarsi.
dopo un primo colloquio informale con un medico chirurgo ho iniziato ad applicarvi del gentalin-beta che inizialmente ha avuto buoni risultati.
successivamente però il "disturbo" si è ripresentato in maniera più forte, insieme a fenomeni simili all'inguine,a sul cuoio capelluto.
Quindi (un anno fa) mi sono rivolta a uno specialista il quale mi ha diagnosticato una dermatite seborroica e mi ha prescritto l'uso di una schiuma cutanea (olux). Nella sua diagnosi il medico in questione ha (temo!) sottovalutato l'arrossamento sulla caviglia,suggerendomi di continuare con il gentalin-beta finchè non fosse scomparso e ipotizzando che in quel punto potesse non trattarsi di dermatite seborroica.
ho proseguito con la cura che mi ha prescritto, ma senza avere grossi giovamenti. So che la dermatite seborroica non si può guarire, ma noto che i prodotti che uso non sono più efficaci. Anzi noto che aumentano le zone in cui si presenta, e soprattutto sulla gamba il gentalin-beta non riesce più a "curare", ma alpiù ad attenuare. il tutto in tempi molto lunghi.

Quello che vi chiedo è: è possibile che sulla gamba non si tratti di dermatite seborroica e che sia necessaria un'altra cura?
e inoltre, per quanto riguarda le altre zone del corpo: esistono altri prodotti o cure che potrebbero essere più efficaci?

scusandomi per essere stata un po' prolissa

Vi saluto e Vi ringrazio
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Sebbene gentile utente, in dermatologia come in medicina nulla è impossibile, la descrizione del suo caso non mi sembra proprio definibile come dermatite seborroica: le consiglio un muovo consulto dermatologico, in virtù delle tantissime situazioni possibili in tal sede.

cari saluti
dott. Luigi Laino
ricercatore dermatologo, ROMA
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Gentile utente la localizzazione della dermatite seborroica a livello di una gamba mi sembra cosa alquanto strana se non addirittura impossibile utile il rideterminarsi con lo specialista dermatologico per chiarire la diagnosi e se i problemi cutanei descritti sono da ricondursi ad un'unica eziologia o meno
Saluti
Alessandro Benini