Utente 177XXX
Salve,

io e la mia compagna stia cercando di avere un figlio da ormai più di due anni. Abbiamo entrambi 36 anni.
Ho fatto 5 spermiogrammi che nel complesso danno risultati piuttosto altalenanti. In generale la mobilità degli spermatozoi è bassa (progressivi rapidi 0%, progressivi rapidi + lenti varia da un mino del 9% al un massimo del 34%), la concentrazione varia molto (da un mino di 8 milioni/ml a un massimo di 54 milioni/ml), anche le forme normali sono altalenanti e basse (da un mino di 5% a un massimo di 11%) ed in generale la vischiosità è elevata. L’ecografia dice che non ho niente di strano (a parte l’operazione al varicocele che ho fatto a 18 anni).
Ci stiamo orientando verso una fecondazione in vitro (il test di capacitazione risulta sempre negativo) che faremo credo tra 3 o 4 mesi.
Nel frattempo sto prendendo tamoxifene da qualche giorno con l’obiettivo di facilitare comunque una fecondazione di tipo naturale ma le analisi del sangue non segnalano problemi (FSH 4,2 UI/L, LH 5 UI/L, testosterone 13,5 nmoli/L, TSH 0,98mU/L, prolattina base 221 mU/L prolattina dopo 30' 171 mU/L, PSA totale 0,32 ng/ml).
Vorrei sapere se ha senso prendere il tamoxifene. Mi viene il dubbio che possa creare problemi alla fecondazione in vitro.

Qualsiasi parere in proposito è benvenuto
Ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
La terapia con tamoxifene non Le crea problemi sullo spermiogramma.Resta da capire come mai non abbia eseguito l'esame relativo al 17 beta estradiololo...Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr Izzo,

la ringrazio per il suo commento.
Le comunico che è stato eseguito l'esame relativo al 17 beta estradiolo. Il risultato è 63 pmoli/L e quindi rinetra nel range.
Conferma quindi che il Tamoxifene può essere una terapia indicata per aumentare la produzione e/o velocità degli spermatozoi?
La ringrazio in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non credo che,in previsione di una fecondazione assistita,la terapia con il tamoxifene,possa cambiare il quadro seminale e,quindi,la strategia proposta.Cordialità.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la terapia indicata, in presenza anche di un 17beta estradiolo leggermente mosso, è data come tentativo per migliorare soprattutto il numero dei suoi spermatozoi.

Ora segua comunque l'indicazione datale dal suo andrologo che sicuramente meglio di noi conosce il suo reale quadro clinico.

Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


personalmente non ho grande fiducia nelle capacità del tamoxifene di migliorare la situazione seminale ( altri specialisti invece lo pensano)
Il suo problema sembrerebbe esserela motilità degli spermatozoi e non so in base a quale principio dovrebbe migliorae sotto l'azione del tamoxifene
comunque la vostra situazione,( anche di età anagrafica) a mio modesto parere, può trovare una soluzione solo con una PMA.
Non perdete inutilmente tempo
Cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

personalmente non mi sembra che lei stia perdendo tempo.

Il Tamoxifene nel suo caso avrebbe una funzione ancillare, in attesa di procedere verso una fecondazione in vitro e nella prospettiva di migliorare o stabilizzare alcuni parametri del liquido seminale che, come il numero dei suoi spermatozoi, sembrano apparentemente oscillare, come da lei detto, da un minimo di 8 milioni/ml ad un massimo di 54 milioni/ml.

Ancora cordiali saluti.
[#7] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio moltissimo per le risposte.
Domando al Dott. Beretta (o ad altro medico che intenda rispondere) cosa si intenda per presenza di un 17beta estradiolo leggermente mosso. Non capisco il significato della parola "mosso".
Ringrazio in anticipo per risposta
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Generalmente il valori considerati nella norma per il maschio vanno da 20 a 60 pmoli/L .

Il valore da lei inviato è leggermente più alto e quindi "mosso".