Utente 211XXX
Salve. Ho già proposto questo problema nella categoria ematologia, ma il medico che mi ha risposto mi ha consigliato di rivolgere lo stesso problema a Voi. Vi spiego la mia situazione. Alcune settimane fa ho fatto le analisi del sangue, e per l'ennesima volta risulta che ho il colesterolo altissimo. Il valore sul referto è di 306, mentre il referto "dice" che questo valore deve essere compreso tra i 50 e i 200. Il problema è che purtroppo non posso curarlo con nessun medicinale perché sono allergica alle statine. Inoltre ho la pressione alta (che sto curando con il medicinale "olpress") e prendo l'anticoagulante orale "sintrom" perché circa 20 anni fa ho avuto una trombosi venosa profonda. Chiedo quindi se c'è qualche metodo per ridurre il colesterolo senza ricorrere ai medicinali in quanto allergica alle statine.

Vi ringrazio anticipatamente per le Vostre risposte. Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale
24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
In realtà, quando si parla di ipercolesterolemia ormai non si fa più riferimento ai valori di colesterolo totale, ma alla sua frazione LDL (il cosiddetto "colesterolo cattivo") , determinabile o con dosaggio diretto o, nei casi ove possibile, con un semplice calcolo, conoscendo anche il valore della trigliceridemia e del colesterolo-HDL. Esistono altri farmaci, non appartenenti alla classe delle "statine", autorizzabili a carico del SSN nei casi previsti, che possono aiutarla nel trattamento del Suo problema. Non è inoltre da trascurare il primo provvedimento indispensabile nella cura di ogni forma di dislipidemia, e cioè la dieta mirata per patologia ed uno stile di vita adeguato. Si rivolga ad un internista che, dopo accurata visita clinica e considerazione di tutta la terapia in uso, Le potrà associare il farmaco adatto.
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio moltissimo per la Sua risposta.