Utente 540XXX
Salve, ho 40 anni e da un anno tento di avere un figlio senza esito.
Ho fatto a tal fine l'esame del liquido seminale per comprendere i motivi per i quali i miei tentativi non sono andati a buon fine.
Vorrei un parere sull'esito dell'esame da uno specialista che mi sappia alla fine dire se posso sperare di diventare padre.

Astinenza: 4 gg

volume: 1.5 ml

ph: 7.6

aspetto: acquoso

fluidificazione: fisiologica

viscosità: diminuita

concentrazione spermatozoi: concentrazione /ml 5.000.000
concentrazione eiaculato 7.500.000

motilità: 2 h:5% rettilinea + 5% discinetica
4 h: rari movimenti rettilinei

morfologia: tipici 6%
atipici 94%: teste amorfe, microcefalie, acefalie, teste a punta, colli angolati, code mozze.

leucociti/ml: 1.000.000

emazie: rarissime

elementi linea spermatogenetica: numerosi

zone di spermioaglutinazione:/

cellule di sfaldamento:/

corpuscoli prostatici: presenti

osservazioni: test di vitalità all'eosina- percentuale di spermatozoi vitali 31%

BIOCHIMICA DEL PLASMA

fruttosio: 160 mg/dl

fosfatasi acida: 407 U.I/dl

Ringrazio chiunque mi risponda.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,
l'esame del liquido seminale che ci ha inviato indica un quadro complesso con una riduzione del numero , della motilità e della normale morfologia dei suoi spermatozoi. A questo punto potrebbe essere utile ripetere l'esame e poi consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

mi associo a quanto detto dal dottor Beretta.
Il suo liquido seminale mostrerebbe rilevanti problemi di concentrazione e motilità degli spermatozoi tali da non consentire una capacità fecondante.
sarebbe utile ripetere l'esame per vedere se tali dati vengano confermati o smentiti, contestualmente effettuare una spermiocoltura con antibiogramma e fissare un appuntamento con un andrologo
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 540XXX

Iscritto dal 2008
Cari illustri Dottori, Vi ringrazio per le celeri risposte, non nego che questa situazione mi affligge non poco, ho sempre desiderato essere padre ma non avevo mai avuto diciamo l'esigenza di ciò, in quanto ero single.
Adesso che ho trovato la persona della mia vita, la quale come me ha un fortissimo desiderio di maternità, vedo allontanarsi drammaticamente l'ipotesi che questo accada, sarebbe veramente una tragedia.
Da adesso in poi farò il possibile per capire le cause e se è possible debellare una ipotetica infezione o patologia.
Alessandro.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Comunque ,se desidera avere più informazioni su questo tipo di tematiche (cause e terapie) può anche leggere il manuale , scritto dalla ginecologa Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollatti Boringhieri Editore, Torino.
Un altro consiglio che posso darle poi per confrontarsi e conoscere altre coppie con il vostro stesso problema è quello di consultare il nuovo forum sull’infertilità al sito: www.madreprovetta.org.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#5] dopo  
Utente 540XXX

Iscritto dal 2008
La Ringrazio Dott Beretta, ho letto diverse cose e mi rendo conto che ci sono molte persone nella mia stessa condizione.
Ciò che mi preoccupa, è che non vi è alcun intervento da parte di utenti in cui si dica che finalmente il problema è stato risolto. Nessuno scrive: finalmente mia moglie è incinta! Almeno io, non ho mai letto nulla di simile, la cosa mi rattrista tantissimo.
Vorrei capire un'altra cosa però: se ripetendo le analisi del liquido seminale, venisse riconfermato lo scoraggiante dato di infertilità, potrei sperare comunque di avere un bambino con la fecondazione assistita? Tenendo conto che al momento i miei spermatozoi tipici sono al 5%?
Grazie.
Alessandro.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
certo il suo quadro seminale , se riconfermato, è una "situazione clinica" difficile che deve essere compresa e diagnosticata. Come ultima strada da percorrere e nel suo caso, vista la sua età, non si può perdere molto tempo, bisognerà considerare l'utilizzo di una tecnica di riproduzione assistita. Sarà il suo andrologo, in stretta collaborazione con il ginecoloco o la ginecologa di sua moglie, a decidere quando sarà il caso di iniziare un tale discorso; sempre lui potrà poi informarla , conoscendo anche la situazione clinica di sua moglie, sulle possibili percentuali di successo della tecnica che utilizzerete.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org


[#7] dopo  
Utente 540XXX

Iscritto dal 2008
Salve, ho effettuato diversi esami (spermiocoltura,urinocoltura, tampone uretrale) e non risultano infezioni.
Ho effettuato quindi un'eco color doppler testicolarwe che evidenzia a sinistra alle manovre di Valsava presenza di varicocele al 2' stadio.
A questo punto chiedo: è possibile che il varicocele comprometta il concepimento?
E'possibile che il mio liquido seminale si presenti atipico a causa del varicocele, non avendo infezioni?
IL medico mi ha prescritto una cura a base di aulin e deflon 500 per 2 mesi, sconsigliandomi di sottopormi ad ogni tipo di intervento, secondo voi devo seguire il consiglio?
Un ultimo quesito: poichè sono un culturista, il sollevamento dei pesi può comportare dei danni, peggiorando lo stato del varicocele?
Grazie.
[#8] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile Utente,
il varicocele può sicuramente causare alterazioni del liquido seminale ed ostacolare il concepimento.

La correzione del varicocele può sicuramente migliorare i parametri seminali ed a mio avviso migliorare anche le probabilità di gravidanza spontanea ( i dati a questo riguardo non sono però univoci: ci sono amplissime casistiche che documentano una maggiore probabilità di gravidanza spontanea, altre che negano l'utilità).
Ci sono poi studi che riportano un miglioramento dei risultati della fecondazione assistita dopo intervento.

Va considerata anche l'età della sua compagna: se ha un'età maggiore di 36aa probabilmente conviene fare una valutazione per fecondazione assistita se di età inferiore può essere utile fare l'intervento.

Essere culturista è un fattore di rischio per il peggioramento del varicocele.

Cordiali saluti