Utente 231XXX
"Buongiorno, il 30 settembre u.s, a seguito di incidente stradale riportavo: frattura scomposta a piu rime dell'epifisi distale radiale, con rima di frattura trasversale e verticale con interessamento della rima articolare; successivamente il 13/10 ho subito intervento chirurgico di osteosintesi con inserimento placca e viti. alla data odierna ho una ipersensibilità, con grande fastidio al polpastrello del pollice (come se prendessi delle piccole scariche elettriche) che mi limitano molto nella presa degli oggetti. cosa mi consiglia di fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

il sintomo da lei riferito è una algo-parestesia con iperestesia del pollice da verosimile coinvolgimento parziale del nervo mediano (è probabile che alcune fibre siano compresse o semplicemente irritate dal tessuto cicatriziale verificatosi a seguito della frattura e del successivo intervento).

Se questa ipotesi è corretta, con il passare di alcune settimane la cicatrice interna (peri-neurale) tenderà ad ammorbidirsi e a ridursi di volume, riducendosi così la compressione su quelle fibre nervose e quindi il relativo disturbo.

In ogni caso, le conviene parlarne con il suo chirurgo.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la sua pronta risposta , ma volevo chiederele visto che sono passati quasi due mesi dall'intervento e non ho ancora visto alcun miglioramento, se è normale?????
grazie ancora se vorrà rispondermi
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non mi meraviglio affatto: tenga presente che le cicatrici raggiungono la loro massima durezza intorno al 2° mese, per poi decrescere gradualmente.

Pertanto, se la mia ipotesi è giusta, lei dovrebbe essere proprio nella fase di maggiore disturbo.

Tra un mesetto potrebbe cominciare a notare qualche miglioramento, non prima.

Le ribadisco, comunque, la necessità di sentire il parere del suo chirurgo.

Buona serata.
[#4] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
gentilissimo, grazie ancora