Utente 377XXX
Buongiorno.
So di chiedere una cosa che molti giudicherebbero futile se non addirittura indesiderabile...
Io sono totalmente glabro sul tronco, ho 33 anni e non ho particolari problemi di salute.
Mi chiedevo se esistesse una qualche possibilità di poter far sviluppare i peli del corpo, in particolare sulla zona del petto, in maniera stabile. Psicologicamente parlando la cosa mi ha sempre messo molto in soggezione. Grazie mille

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Bevilacqua
20% attività
0% attualità
0% socialità
MADDALONI (CE)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
gentile sig.re
la crescita dei peli del tronco rientra tra gli effetti del testosterone, essendo questi sessualmente determinati e costituiscono caratteri sessuali secondari (non essenziali all'espletamento della funzione sessuale). la presenza del testosterone, tuttavia non è sufficiente a che crescano i villi, c'è bisogno che la loro presenza sia geneticamente predeterminata.
Sin dalla pubertà l'ormone stimola lo sviluppo di gemme pilifere costituendo i peli. se le mancano i peli del tronco è perchè geneticamente lei non è predisposto ad averceli, anche se i caratteri sessuali primari possono essere ben conclamati.
in conclusione, mi spiace deluderla, non c'è nulla che possa farle sviluppare ciò che non ha neanche in abbozzo.
una via possibile, meramente estrema è il trapianto di peli....
cordialità
dott. maurizio Bevilacqua
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Pensi che con le mode attuali i pazienti maschi si rivolgona al dermatologo per il motivo opposto..

Se è vero ch ela dermatologia estetica che anche noi pratichiamo tende a migliorare il senso di accettazione del proprio esteriore nei pazienti, cerchiamo di accettarci un pò di più come siamo, senza pensare a mistificazioni del nostro essere e della realtà.

cari saluti
Dott. Luigi Laino
Ricercatore Dermatologo e Venereologo, ROMA