Utente 231XXX
Buongiorno gentili dottori,

sono una donna di 32 anni, mio marito ne ha 35, poichè la gravidanza non arriva abbiamo iniziato delle indagini e scrivo per ricevere un parere sul risultato dello spermiogramma, che riporto in seguito. Premetto che ci siamo già rivolti ad un andrologo, che ha prescritto controlli ormonali e di glicemia e colesterolo.
Tra i sintomi di mio marito posso aggiungere poco desiderio sessuale e difficoltà erettili in circa il 30% dei casi.

Secondo criteri W.H.O

Astinenza: 2 giorni Volume: 3.8 ph: 7.5 Viscosità: Normale
Aspetto: Omogeneo Colore: grigiastro Fluidificazione: <15'
Numero (concentrazione/ml): 5.5 milioni/ml

Motilità% a 60'
Progressiva: 38 Non progressiva: 0 Immobilità: 62

Esame a fresco: rare cellule rotonde nucleate (Significato?)

Morfologia in %:
normali: 4 acefali: 9 testa amorfa:48 testa affusolata: 4 testa rotonda: 4
residuo citoplasmatico: 4 collo:9 coda: 18

Leucociti <1

In questa condizione è impossibile un concepimento naturale?
Le anomalie morfologiche sono tutte incompatibili con il concepimento?
Da questi parametri si possono sospettare anomalie anche sulla qualità del corredo genetico?
Cosa ci consiglia?
Sul risultato può aver influito un duro allenamento di 4 ore, avvenuto 2 giorni prima e un altro di 2 ore fatto 3-4 ore prima di eseguire il test?

Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

il quadro seminale da lei indicato rende molto difficile "un concepimento naturale".

Le cause possono essere molteplici ma qui solo l'andrologo che potrà valutare in diretta suo marito sarà in grado di indicarle la reale causa.

Lasci perdere tutte le correlazioni da lei fatte sulle possibili e contngenti cause; è giunta l'ora di sentire in diretta un andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Cordiali saluti.

[#2] dopo  
Utente 231XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dottor Beretta,

innanzitutto la ringrazio per la celere risposta.
Il dunque è che già ci siamo rivolti ad un andrologo, come già scritto, gli ha prescritto delle indagini di cui il colesterolo e la glicemia che sono sempre state regolari fino a settembre di quest'anno, oltre ad ormoni e urinocultura di cui attendiamo risposta, inoltre ha parlato anche di eco, tutto ciò perchè alla visita andrologica non sono comparse anomalie.
Ho scritto per un parere perchè il prossimo appuntamento è per il 19 dicembre e ricercando su internet ho letto anche di casi in cui lo spermiogramma migliora senza cure.

In più, ci consiglia di rivolgerci a qualche centro, dato che in zona non ho trovato andrologi con specifiche specializzazioni in patologia della riproduzione umana?

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

la ripetizione di un altro esame del liquido seminale, in ambiente aggiornato e dedicato, è scontata prima di poter affermare che sicuramente la situazione è questa.

Esami ecografici, ematochimici ed ormonali, come FSH, LH, testosteronemia, prolattinemia e 17 beta-estradiolo, con le eventuali valutazioni genetiche, tipo mappa cromosomica e ricerca delle microdelezioni del cromosoma Y, anche queste penso che il vostro andrologo, se esperto in patologia della riproduzione umana, vi ha già indicato.

Per quanto riguardainfine i Centri che si occupano di queste tematiche la vostra Regione non ne è carente.

Cordiali saluti.