Utente 113XXX
Buongiorno dottori,
scrivo perchè sono molto preoccupato per mia moglie: negli ultimi tre mesi, e in modo più vistoso in queste ultime settimane, ha avuto un dimagrimento non giustificato da variazioni nella condotta alimentare o nell'attività fisica.
Lei ha 43 anni, 1,63 di altezza, fumatrice fin da giovane (attualmente circa 10 sig al giorno) e, fino a fine estate, pesava di norma circa 70-72 Kg.
Attualmente il peso è calato a circa 65 Kg, e continua ancora a calare, senza una causa apparente.
E' vero che sta attraversando un momento di stress particolare, dovuto al lavoro, ma lo stress per lei è sempre stata una condizione quasi 'normale'.
Inoltre, è sotto cura per la tiroidite, con Eutirox 125, e nell'ultimo controllo annuale del 10 novembre, è stata trovata bene dalla sua dottoressa, ed anche le analisi del sangue fatte per l'occasione erano negative.
Anche lei è preoccupata, anche se non vuole mostrarlo, e dice di sentirsi bene. Vorrei che facesse qualche analisi, ma di che tipo?
Lei vorrebbe farle dopo le feste, anche per vedere se il calo continua o si ferma.
Qual'è il vostro consiglio? E' bene attendere ancora un po', o fare subito i controlli più opportuni? E quali?
La mia preoccupazione è forse eccessiva, ma il dimagrimento è davvero evidente!
Vi ringrazio in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Capisco le sue perplessita', ma deve considerare che lo stress e' perfettamente in grado di ridurre significativamente il peso corporeo di una persona, tanto piu' se sotto terapia ormonale. Su quest'ultima ovviamente non posso pronunciarmi, ma e' chiaro che la dose di Eutirox va attentamente valutata in base alle caratteristiche della paziente e soprattutto dei valori di TSH, FT3 e FT4: lei dice che sono negativi, ma in questo campo non esiste la negativita', esiste un range nel quale e' desiderabile posizionarli calibrando i suddetti farmaci. Aggiungo inoltre che a 43 anni, a seconda anche dell'anamnesi familiare, non sarebbe sbagliato chiedere un consulto gastroenterologico, in modo da prevenire eventuali cause di dimagrimento dovute appunto a malattie o disfunzioni dell'apparato digerente.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dottor Spina,
in primo luogo le indico i valori delle analisi a cui Lei fa riferimento: TSH 3,390; FT3 4,6; FT4 15,6.
Poi La ragguaglio sull'anamnesi di mia moglie:
tra i 23 e i 27 anni ha avuto una diagnosi di Helicobacter Pylori, curato efficacemente (quasi in modo sperimentale, era la metà degli anni '90);
ha avuto una gravidanza quasi del tutto regolare, 10 anni fa;
circa 6 anni fa gli è stata diagnosticata una formazione di calcoli e fango biliare della colecisti, che sta curando da allora, con permanenza del fango;
inoltre, da circa un anno, una piorrea piuttosto aggressiva l'ha costretta a ricorrere a delle protesi dentali mobili, che l'infastidiscono nella masticazione, ed a quest'ultimo fatto avevamo attribuito una giustificazione dell'iniziale dimagrimento, che però ora è eccessivo per essere spiegato in questo modo.
Poi, riguardo lo stress, conosco gli effetti che può produrre, ma ciò che mi ha impressionato è che, essendo un soggetto molto propenso ad andare sotto stress, finora non aveva mai mostrato una reazione di 'dimagrimento'.
In questi giorni il calo di peso sembra essere rallentato (non fermato!), ma anche in conseguenza di uno 'sforzo' per mangiare un po' di più.
Abbiamo comunque concluso che sia il caso di fare una visita gastroenterologica, non sappiamo se prima o dopo le feste.
La ringrazio ancora ed attendo un Suo eventuale ulteriore consiglio.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Il valore relativo all'ormone tiroideo FT4 e' troppo alto: non so se sia un errore di copiatura, ma i valori normali dovrebbero essere circa un decimo di quanto risulta a sua moglie. Senza dubbio una visita gastroenterologica potra' tornare utile, ma se mi conferma FT4=15,6 conviene prima di tutto sentire un Endocrinologo.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dott. Spina,
confermo quanto riportato nell'esito delle analisi, ma rientra nei parametri indicati:
FT4= 15,6 pmol/l (valori di riferimento 12 - 22)

Forse è un problema di scala di misurazione?

Inoltre, proprio controllando quest'ultimo dato, ho scoperto che le analisi a cui ho fatto riferimento non sono le ultime.
I valori osservati a inizio novembre sono diversi:
TSH 1,990; FT3 4,9; FT4 17,2 (con la stessa unità di misura di cui sopra).

Mi scuso per la svista, e resto in attesa della Sua risposta.

[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Allora ritiro tutto cio' che ho detto nel post precedente: io ero abituato a basarmi su una scala completamente diversa, secondo la quale i valori "normali" di FT4 devono gravitare intorno all'unita'. Evidentemente il metodo di misurazione del laboratorio di sua fiducia e' diverso da quello che conosco io. Rimane la necessita' di fare una visita gastroenterologica, ma io ci aggiungerei lo stesso anche un consulto con l'Endocrinologo: in fondo lei e' in trattamento con una dose non banale di Eutirox e il dimagrimento puo' senz'altro essere influenzato da questo elemento.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dott. Spina,
La disturbo ancora per lo stesso motivo.
Per qualche giorno abbiamo cercato di non pensarci: abbiamo cercato di allontanare lo stress, ed abbiamo sperimentato se mangiando un po' più del solito la tendenza al calo di peso si invertisse, e così ci era sembrato.
In realtà il peso, dopo una piccola risalita, è tornato ad abbassarsi.
Fermo restando che dopo le feste faremo le visite opportune, Le chiedo un parere su quanto detto dal medico di base, che ha espresso questa valutazione: "Si vede che la tiroide sta funzionando bene", e che nel caso gli avrebbe fatto fare un emocromo.
Ritiene questa affermazione in qualche modo fondata? E l'emocromo è un'analisi da cui può emergere una spiegazione di questo dimagrimento.
La ringrazio in anticipo
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Io pero', senza visitarla, non so dirle molto sulla fondatezza di quanto dice il suo Medico: immagino che se ha pronunciato una certa frase ne sia pienamente convinto, non le pare? Per quanto riguarda l'emocromo e' un esame che puo' dare molte indicazioni, pero' e' evidente che se lo scopo fosse quello di verificare il funzionamento della tiroide bisognerebbe aggiungere qualche parametro in piu'...
Cordiali saluti