Utente 528XXX
buongiorno, vi chiedo gentilmente un consulto, velocemente vi espongo il mio problema, da circa 1 anno ho problemi di erezzione ( assente o parziale e defficilmente arriva a fine rapporto, e calo del desiderio con quasi completa scomparsa di erezzioni mattutine, ho 35 anni e una relazione stabile ) ho prima affrontato per diversi mesi la cosa con un psicoterapeuta ma con nessun esito, sono poi andato da un andrologo/urologo che oltre aver eseguito un eco con esito negativo mi ha prescritto esami generali e ormonali (fra cui i tiroidei) i cui risultati sono stati tutti nella norma ecetto il testosterone libero 6.3 (8.0-55.00) e il testosterone al limite con un valore di3.5 (2.4-11.00) nel frattempo mi ha prescritto cialis 5mg a giorni alterni per 2 mesi con esito positivo.
Bene ora i 2 mesi sono finiti ma il problema è ritornato , e il mio andrologo ha consigliato solo il cialis al bisogno.
Aspiro di risolvere questo problema, se neccesario anche col cialis ma se il problema fosse il testosterone non sarebbe meglio intervenire li' ?
Io e la mia compagna voremmo un figlio , ma tutto questo agisce anche sulla mia fertilita'?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro signore,
è possibile che lei abbia un deficit di testosterone anche se non si può affidare traoppo al valore del libero in quanto non è molto preciso, le consiglio di seguire i consigli del suo andrologo che sicuramente ha inquadrato il problema
cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

spesso una carenza di testosterone Libero può sostenere un deficit erettile su base circolatoria.
Io rivaluterei i dosaggi ormonali e, magari, proverei con una adeguata terapia sostitutiva.
Approfondirei le indagini vascolari peniene
cari saluti