Utente 223XXX
Buongiorno
Vi scrivo perchè vorrei avere un vostro parere su un tema che ho visto spesso trattato in questo forum. Mi sto riferendo al lichen sclerosus,che viene descritto come una malattia sovente misdiagnosticata,che deve essere identificata subito,spesso gente che si trascina problemi da anni scopre che in realtà aveva un lichen mai riconosciuto. Ora quello che io voglio chiedervi è questo: ma qual'è il confine tra misdiagnosticata e non presente?perchè se si presenta un glande che magari non è del colore roseo uniforme,vien da pensare al lichen. Ora 4 dermatologi mi hanno detto che non ho lichen ma è un processo fisiologico,che il mio glande non ha niente e il suo colore comunque non roseo nel suo intero è normale..poi leggo del lichen(i dottori che ho visto mi hanno detto che non è presente)che si presenta con discromie,che spesso non è riconosciuto..come può quindi una persona capire se ha o no questo benedetto lichen,visto che se il medico dice che non è presente vi è la possibilità che sia misdiagnosticato e che quindi in realtà vi sia?Vi prego di aiutarmi a risolvere questo dubbio.
[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
La domanda è lecita: tuttavia dopo 4 dermatologi sarei più portato a dare ragione a tanti specialisti piuttosto che a quello che lei legge su internet. In confronto ad una visita dermatologica completa quello che legge su internet non vale niente e non deve valere niente. Solo dopo aver avuto una certezza diagnostica la rete può, eventualmente , essere fonte di approfondimento, ma sempre con cautela.
Buona domenica