Utente 159XXX
Da settembre sono iniziati i sintomi di prurito vulvolare e a ottobre uscita una pallina curato con pomata data dal ginecologo. A novembre si ripresenta per pochi giorni e ora a dicembre. Fino ad ora la pomata funziona subito. Sto ancora aspettando di andare a fare un esame scritto dal ginecologo. Però ancora non capisco perché mi viene e ritorna, in 42 anni non ho mai avuto nessun problema.
Nell'osservare come vi vengono i sintomi non so se possa dipendere da altri disturbi che mi vengono. Come per esempio i cambiamenti del ritmo del ciclo mestruale, o il colon irritabile che ultimamente è più frequente e si presenta quando ho la vulvite. O centri anche l'ansia, se può dipendere dall'ansia come sintomo psicosomatico. Normalmente ora i sintomi mi vengono: inizia con il pruritro, sensazione di gonfiore a basso ventre con leggere dolenzimento e poi si manifesta il colon irritabile. E non so se sia la vagina o il colon irritabile, avere anche il prurito mi fa stare un pò in ansia pur sapendo di cosa sia. A novembre è successo che per due o tre giorni avevo la vulvite, sparita questa ho avuto colon irritabile per una settimana e all'improvviso è sparito questo disturbo e sono arrivato il ciclo mestruale con tre giorni di anticipo. E' finito il ciclo e ritornano i disturbi insieme ad una leggera ansia.

il colon irritabile e ansia possono provocare la vulvite?
Può dipendere anche da allergie?


Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentilissima,

comprendo la sua ansia in relazione alla situazione clinica: tale sintomo è sovente presente in queste condizioni; la invito se vorrà alla lettura di 2 miei articoli su questo tema, che spero possano coadiuvarla nell'orientamento

http://www.medicitalia.it/silviasuetti/news/1462/Il-prurito-intimo-nella-donna-1-Cause-infettive

http://www.medicitalia.it/silviasuetti/news/1498/Il-prurito-intimo-nella-donna-2-cause-non-infettive

saluti cari
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Ho letto gli articoli e in alcune cose mi ritrovo, ma dai sintomi non capisco da cosa possa dipendere precisamente se dipende da infezioni vulvolare o dall'intestino, poiché di problemi alle parti intime non ho mai sofferto. Dovrei fare un ecografia pelvica e fra due mesi una visita di controllo in gastroentorologia, ma ci vuole un sacco di tempo da aspettare. I sintomi che ho in questi giorni sono da qualche giorno dopo la fine delle mestruazioni: prurito vulvolare e una piccola pallina al bordo della vulva e un pò gonfiore ma con poche volte di pomata il prurito è sparito e sta guarendo, ma ho tensione addominale e dolore lieve/moderato simile al colon irritabile che già ne ero affetta da alcuni anni. Queste cose mi fanno essere ansiosa, anche se non danno molto fastidio fisicamente ma mi crea ansia. Da oggi ho anche bruciore all'ano, ma non so se dipende dal fatto quando mi viene il mal di pancia mangiando qualcosa che mi fa male.
Fino ad ora credevo di avere spesso il colon irritabile o influenza intestinale.
Però ci sono vari fattori correlati da quando sono iniziati i problemi di Vulvite, da settembre: Colon irritabile, intolleranze alimentari, allergie ai pollini e polvere, irregolarità mestruali.
La cosa che non capisco è se il problema principale è l'infiammazione vulvolare , dipende dall'intestino o sia un problema ormonale?

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Non di rado situazioni di questo genere possono essere anche psicotrope (cause elencate nelle "non infettive": come il lichen simplex o la neurodermite e causate da neuromediatori dello stress); valuti assieme al dermatologo anche queste possibilità (leggo la sua lunghissima anamnesi dai consulti effettuati) e non pensi alle intolleranze alimentari.

Saluti a lei

[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore, dalle cose che ha citato ho fatto delle ricerche perché non sapevo cosa erano e ho ricordato che ho qualche piccolo problema sulla pelle. Come ad esempio un eczema perenne dietro le orecchie a causa del sudore da molti anni che mi provoca prurito e ho sempre il vizio di grattarmi che però lo avevo curato solo all'inizio. Sulle labbra interne ho da molto tempo puntini bianchi.
Ultimamente nel mese scorso sul cuoio capelluto uscivano brufoli e dietro la nuca che mi facevano indolenzire il cuoio capelluto, ma sono spariti da soli. O piccole vesciche sulla bocca o lingua scottata. Cose che non avevo mai avuto.
In questi due ultimi giorni i sintomi mi fanno pensare che sia candida e colon irritabile causato dall'ansia. Il bruciore avviene la sera quando sono seduta.

come lei ha scritto mi fa pensare che sia anche dovuto allo stress e mi ha fatto ricordare che anche negli anni passati si manifestavano piccoli disturbi come le palline nella vulva o una volta escrescenza e in certi periodi credevo che avevo sempre qualcosa in quelle zone o sulla pelle. Questi disturbi sono iniziati a settembre dopo una lunga estate con l'ansia che mi ha fatto stare sempre in casa. Ora che in questi mesi stavo bene i problemi si manifestano nella parte bassa.
---------------------------------------------------------------------------------------
Le volevo chiedere: dai test del sangue per le allergie era uscito che sono allergica ad un parassita delle piante, poiché maneggio spesso piante e terra che ho nei balconi, questa cosa può crearmi problemi alla pelle?


devo provare ad andare anche dal dermatologo.

Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Mi scusi ma di che test parla?
[#6] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
il test del sangue ImmunoCAP Specifiche IgE 0-100, ecc. Per le allergie ai pollini, dove prima avevo fatto il prichtest, e quello con il sangue oltre ad accertare le allergie già uscite, erano uscito che sono allergica ad un parassita delle piante ( A.Alternata-A.Tenuis) che è un micete o fungo, che però ha un basso livello di allergizzante, 0,01. In totale da questo esame sono uscita allergica a 10 cose, a 6 pollini e a 2 acari, pelo gatto e polvere.

Anche se il micete di cui sono allergica è a basso livello, poiché tocco ogni tanto terriccio o piante, se contamina per esempio le unghie o sulla pelle, può provocare eczemi o altri problemi?


[#7] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
ho fatto l'ecografia pelvica a utero, vescica e dome e non è uscito niente.
L'infiammazione alla vulva mi è passata con la pomata, e mi erano quasi passati i disturbi all'intestino, ma da ieri è ritorna la colite e fastidi all'intestino. Non so se per lo stress perché nell'andare a fare l'ecografia mi ero stancata e stressata.

o dipendi dal problema intestinale.