Utente 224XXX
Salve , chiedo consulto su mio padre... mio padre ha 71 anni e pesa 72 kg.

ha lavorato da quando aveva 25 anni su navi da crociera come panettiere stando anche a stretto contatto con ASBESTO

ED E' BRONCOPATICO

nel 2008 a causa di forti dolori al petto è stato ricoverato all' anthea di Bari e gli hanno eseguito una ANGIOPLASTICA eseguendola dall'inguine... TUTTO E' ANDATO BENE

ha seguito terapia.

ovviamente ha fatto anche molti esami quali... prova da sforzo , ecocardiogramma , elettrocardiogramma , ecodoppler....

nel 2010 ha notato che... se camminava normale era tutto ok ed invece se faceva qualche sforzo o accelerava il passo gli manca il fiato e il sui respiro diventava affannoso...

sempre nel 2010 invece ha accusato di nuovo dei dolori al petto, noi tutti preoccupati pensavamo al cuore... invece eseguendo una tac a contrasto e RX si è evidenziato un versamento pleurico bilaterale destro.

IL PLEUMOLOGO HA PRESUPPOSTO CHE FOSSE DIPESO DA SCOMPENSO CARDIACO.

nel 2010 dalla Puglia ci siamo mossi...è stato ricoverato in pneumologia agli spedali civili di Brescia in quanto ha eseguito una toracoscopia nella parte sotto ascellare destra a cui hanno aspirato 1100 cc di liquido pleurico fibroso.

GLI ESAMI DELLA TORACOSCOPIA PER FORTUNA NON HANNO RILEVATO NESSUN ELEMENTO TUMORALE IN ATTO.

dopo la toracoscopia si sentiva meglio... e tutt'ora... a parte i continui muchi e gola secca provocati dalla broncopatia cronica... non sente nessun dolore... ma è tornato il famoso sintomo " SE CAMMINA UN PO' PIU' VELOCE O FA SFORZI IL SUO RESPIRO DIVENTA AFFANNOSO "


FATTA DI NUOVO RX per controllo... il pneumologo ha rilevato un versamento pleurico... ma questa volta A SINISTRA...ma non in quantità come la prima volta nella parte destra perciò non intende far fare toracosopia.

Ci ha consigliato di andare dal CARDIOLOGO

siamo andati dal cardiologo... ed ha rilevato uno scompenso cardiaco... quindi ha presupposto che molto probabilmente il versamento sia provocato dallo scompenso.

ed ha richiesto l'esame del BNP in quanto i generici esami del sangue sono OK

dall'esame del BNP risulta che dovrebbe essere sino a 125 invece ha mio padre risulta 326 !!!

che significa ??? sono preoccupatissima !!! ovviamente oggi andremo dal cardiologo ma mi preme sapere qualcosa il prima possibile...

la sua terapia è :

LANSOX 15 mg 1 CAPSULA a giorni alterni
Congescor 1.25 capsula al di
Lasix 1 capsula a giorni alterni
Tagerg 40 mg 1 capsula al di
Torvast 10 mg 1 capsula al di


Chiedo gentilmente un consulto relativo maggiormente al BNP...

e se mi date qualsiasi altro consiglio sarà ovviamente ben accetto

Grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il BNP è solo un marker indicativo di scompenso cardiaco, ma di per sè non è necessariamente indicativo di una particolare aggravamento di malattia. Certo suo padre necessita di opportune cure e periodici controlli come già effettuando.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Ok quindi è solo da tenere periodicamente sotto controllo...

cosa si intende per " OPPORTUNE CURE "

che gli cambiano la terapia ???
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Ciò dipende dalle effettive condizioni del paziente, ovviamente non valutabili on line.
[#4] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Va bene , la ringrazio per l'aiuto.