Login | Registrati | Recupera password
0/0

Problemi ansia e cuore

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007

    Problemi ansia e cuore

    Premetto che sono un ansioso, ipocondriaco e ossessivo e da tanti anni sono in cura da un terapeuta cognitivo comportamentale che mi aveva fatto uscire dagli attacchi di panico senza medicinali.
    Un mese fa ho avvertito delle extrasistoli e da li e' iniziata la mia mania nel sentirmi il cuore, nel leggere su internet (morte improvvisa e cose del genere). Fino a quando una notte mi sono svegliato e credendo che il mio cuore stesse battendo a casaccio mi e' partita una forte tachicardia che mi ha spaventato.
    Da li quasi tutte le notti mi sveglio alle 2 in preda ad agitazione e sensazione di avvertire il cuore in ogni momento.
    Data la mia disperazione lo psicologo mi hao ordinato una visita cardiologica perche' forse mi convincevo che il mio cuore e' sano.
    Ieri sono andato dal cardiologo e avevo un'agitazione pazzesca, mi ha fatto 3 ECG e le pulsazioni erano a 130/120/110.
    La diagnosi e' cuore ipercinetico o nevrosi cardiaca e mi ha prescritto un beta bloccante (sotilex) con una dose a suo dire pediatrica.
    Quello che non capisco e' questo: questa mia attenzione di questo mese e ossessione sul cuore mi hanno causato questo cuore ipercinetico? una volta che la mia testa capisce che non ho malattie cardiache il cuore non sara' piu' ipercinetico? cioe' non capisco se e' l'ansia il problema o il cuore. Lo psicologo non mi da farmaci ma ho paura che dopo tutti questi anni non abbia risolto molto..



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 47 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Risponde dal
    2007
    Salve, lo Psicologo non può darle farmaci, ma uno Psichiatra si.
    Visto che ha già avuto il parere del Cardiologo adesso provi a curare l'ansia con uno Psichiatra.


    Cordialmente
    Dott. Vito Fabio Paternò
    www.cesidea.it

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    Ok le chiedo pero' un grosso favore se puo' rispondermi alle domande che ho scritto i fondo al messaggio. Cioe' il parere del cardiologo cosa significa?



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 47 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Risponde dal
    2007
    Il parere del cardiologo è molto rassicurante (anche per il dosaggio di farmaco che le ha prescritto), quindi deve pensare ad attenzionare il problema psichiatrico.


    Cordialmente
    Dott. Vito Fabio Paternò
    www.cesidea.it

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    Ok pero' continuo a non capire e le chiedo scusa. Il problema del cuore ipercinetico e' dovuto dal mio stato ansioso/ossessivo? questo non capisco...
    L'ansia si ripercuote sul cuore? in passato ad esempio avevo paura di aver un tumore al cervello e ogni giorno avevo mal di testa. Poi ho avuto paura di avere un tumore all'intestino e anche li sentivo cose che non esistevano.
    Qui siamo nella stessa identica situazione?
    Se elimino questa mania che ho in testa di credere di avere una malattia cardiaca il tutto torna come un mese fa in cui stavo bene?



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 47 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Risponde dal
    2007
    Si deve curare l'ansia per ridurre la tachicardia, ma non può farlo da solo, le serve un aiuto specialistico.


    Cordialmente
    Dott. Vito Fabio Paternò
    www.cesidea.it

  7. #7
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    ah ok quindi il termine ipercinetico non significa una malattia del cuore o un cuore di un determinato tipo ma un cuore che a causa dell'ansia va veloce giusto? se fossi andato da un cardiologo 15 anni fa nel pieno degli attacchi di panico e dell'ansia probabilmente mi avrebbe fatto la stessa diagnosi giusto? dalle mie domande capira' che tipo sono e le chiedo scusa ma avrei bisogno di queste due risposte...



  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 47 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Risponde dal
    2007
    !) Non ha una malattia cardiaca, ma l'ansia le provoca la tachicardia.
    2) Quello che un cardiologo avrebbe potuto dire 15 anni fa non lo posso sapere!!

    Con questo, il consulto da parte mia è concluso.


    Cordialmente
    Dott. Vito Fabio Paternò
    www.cesidea.it

  9. #9
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007
    volevo solo dire che se fossi andato da un cardiologo con il cuore che andava a 130 battiti nel pieno di un periodo di attacchi di panico e paura di malattie mi avrebbe detto la stessa cosa...cioe' che in quel momento il cuore era ipercinetico intendevo chiederle quello. corretto? poi chiudo e non la disturbero' piu' anzi la ringrazio.



Discussioni Simili

  1. Cura ansia
    in Psichiatria
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 08/12/2011, 02:42
  2. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 08/12/2011, 22:52
  3. Ansia o altro?
    in Psichiatria
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 09/12/2011, 08:50
  4. Ansia nel camminare
    in Psichiatria
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12/12/2011, 17:49
  5. Depressione, ansia
    in Psichiatria
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17/12/2011, 04:17
ultima modifica:  14/10/2014 - 0,25        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896