Utente 212XXX
Gentili dottori,buonasera.Ho 41 anni,svolgo una vita sedentaria,non assumo alcolici e non sono fumatrice.Soffro di dislipidemia congenita e sono in cura con tornvast 40.Soffro anche di ipotiroidismo subclinico dovuto a tiroidite autoimmune (esami 14-11-2011:tsh 5770 su max 4600, FT4 8.4 su range 8-17, FT3 3,5 su range 2-4 AbTG 316 su max 115 e AbTPO 6 su max 34) ma non assumo ancora eutirox perchè mi accentua gli attacchi di panico (a causa dei quali sono in terapia con xanax 0,50,cipralex 10 gocce e mirtazapina 1/4 di compressa).Dagli esami odierni ,oltre al quadro descritto sopra,si evidenziano valori alterati di ast (46 su un max di 32) e alt (73 su un max di 33).Sono molto preoccupata.Il colesterolo totale è 201 e i trigliceridi 59.A cosa potrebbe essere dovuta questa anomalia epatica?E' grave?Gli esami fatti lo scorso anno erano nei limiti della norma e assumo torvast da due anni,che ha sostituito pravaselect 40 che non risultava più efficace.Il medico mi ha fatto ridurre it torvast a 20 mg,ma temo che dalle prossime analisi,risulti un incremento cospicuo dell livello di colesterolo.Aspettando con ansia le vostre ipotesi,porgo Cortesi Saluti.


Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
mi permetto di rispondere vedendo il suo consulto inevaso; tutti i farmaci che lei prende devono essere usati con cautela quando ci sono segni di interessamento epatico come nel suo caso. Non dia la colpa solo al Torvast (che pure dev'essere ridotto se non addirittura sospeso quando gli enzimi sono tre volte superiori alla norma), in questa circostanza occorre regolare/ridurre/ o sospendere (e ciò in ragione del monitoraggio del fegato) anche gli altri tre.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi
[#2] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la cortese risposta.Ne parlerò con il mio medico curante.Le auguro Buone Feste.