Utente 214XXX
Salve a tutti sono un ragazzo di 19 anni , inizio con il ringraziarvi per il servizio che offrite, e vorrei porvi delle domande. Giovedì scorso ,sette giorni fa, sono stato operato di varicocele bilaterale con anestesia lombare,e mi sono stati praticati sopra il pube 2 tagli dove hanno legato le vene,ora i tagli non fanno più male , ma internamente dalla parte sinistra a volte mi vengono delle fitte fortissime che non so cosa siano ma cambiando posizione passano, il testicolo destro risulta duro e gonfio e il mio chirurgo mi ha prescritto UNIDROX 600 MG, un'altra cosa che ho notato e che il mio pene a riposo ha ridotto di molto le dimensioni! volevo sapere se c'e una causa, e possibile che qualche vena che va al pene sia stata chiusa e il pene a RIPOSO risulti più piccolo? dopo quanto tempo circa posso riprendere una normale attività sessuale?grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

parto dall'ultima domanda; se tutto è stato fatto secondo procedura routinaria, dopo 15-21 giorni può riprendere la sua regolare attività sessuale.

Il testicolo destro "duro e gonfio" potrebbe invece anche essere un esito post-chirurgico non importante ma qui bisogna sentire in diretta sempre il suo urologo, quello che l'ha operata; infine la riduzione delle dimensioni del suo pene non possono avere alcuna giustificazione post-chirurgica, né vascolare, forse ansia stress post-chirurgico?

Cordiali saluti.
[#2] dopo  


dal 2013
OK grazie,appena sarà possibile la prossima settimana prendo appuntamento con il chirurgo.
Per il pene che intende per ''ansia stress post chirurgico''? mi sono dimenticato di dirle che il pene i primi giorni presentava due rigonfiamenti che sono andati via,quindi posso stare tranquillo sul fatto che per errore abbiano chiuso una vena che porta al pene? un'altra cosa che mi è successa ieri sera ero con la mia ragazza e nonostante ci fosse stato il desiderio di avere un rapporto il mio pene non era in erezione...logicamente non avrei avuto comunque il rapporto, ma però questo fatto mi turba...grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

non sono territori anatomici che possono "incrociarsi"; la legatura di una vena spermatica è fatta in tutt'altra sede rispetto a dove passano le strutture vascolari deputate all'erezione.

Mi sembra che la sue ansie stiano crescendo, ora si rilassi e pensi a guarire la sua recente ferita chirurgica.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  


dal 2013
Ok grazie mille dell'informazione, adesso attendo che il testicolo destro si sgonfi e torni alla sua ''durezza normale'' sperando si sgonfi... Vi terò informati grazie e buon lavoro
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, qua siamo!
[#6] dopo  


dal 2013
Eccomi dinuovo , il dolore non è passato i testicoli si gonfiano e si sgonfiano principalmente verso la sera diventano piu gonfi e lo scroto diventa rosso e me li sento molto caldi, il medico quindi mi ha prescritto, unidrox , e fortilase.. che ne dite come prescrizione? mi ha consigliato del voltaren gel da applicare sullo scroto escusivamente quando ho i picchi di maggior dolore...
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene segua le indicazioni ricevute , sono condivisibili.
[#8] dopo  


dal 2013
Eccomi dinuovo qui, dopo l'operazione avvenuta il 1 dicembre 2011 i vari dolori sono passati, ma aimè se dopo il primo mese non avevo piu quelle fastidiose vene nella sacca scrotale , ora sono tornate ( da una settimana circa )..potrebbe essere una ricaduta? da cosa me ne accorgerei?spero proprio di no perchè non avrei voglia di essere rioperato...grazie attendo risposta..
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

a così pochi mesi dall'intervento correttivo, difficile pensare ad una recidiva; comunque ora senta in diretta il suo urologo, quello che l'ha operata.

Un cordiale saluto.
[#10] dopo  


dal 2013
Eccomi dinuovo qui...dopo sei mesi dall'intervento bilaterale di varicocele questa mattina ho ricevuto notizia che dall'ecodoppler risulta che il testicolo sinistro ha una recidiva (4grado) notizia che purtroppo mi scoraggia..
Sinceramente vorrei farmi rioperare ma con altri metodi se possibile che non comportino l'uso di anestesia totale ne epidurale..che aimè non le sopporto e ogni volta dopo gli interventi nausea e vomito...
quindi chiedo a voi gentilissimi che metodi alternativi ci sono grazie
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

a questo punto, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.
[#12] dopo  


dal 2013
ok come sempre molto gentili e disponibili! grazie davvero!
[#13] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,
una recidiva del varicocele potrebbe essere affrontata anche con tecniche di radiologia interventistica, semplici, indolori, senza necessità di anestesia, nel nostro sito troverà validi specialisti
cari saluti
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatto il tutto poi comunque ci aggiorni.

Ancora un cordiale saluto.
[#15] dopo  


dal 2013
Oggi sono andato dal mio medico di base ha fargli vedere l'ecodoppler..pure lui mi ha consigliato un'operazione con anestesia locale...con questo metodo scleroembolizzazione retrograda...adesso si informa e mi fa sapere che medici sono in grado di praticarla..e mi mette in contatto...io abito in zona torino,se conoscete qualche bravo medico contattatemi pure..vi tengo aggiornati a presto
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene ora senta il suo medico di fiducia e poi ci riaggiorni.

Ancora un cordiale saluto.
[#17] dopo  


dal 2013
Salve Dottori...3 settimane fa circa ho effettuato la visita da un bravo urologo ( dal mio punto di vista ) che opera di varicocele mediante anestesia locale ,radiologia interventistica..Però prima richiede un esame del liquido seminale per fare il punto della situazione..( vi terrò aggiornati)
Ora vorrei chiedervi un'altra cosa , ieri giocando una partita a calcetto con gli amici sfortunatamente ho ricevuto una pallonata nei testicoli, ho avuto dolore fortissimo , e dati i miei problemi sono andato al pronto soccorso, mi hanno fatto un'ecografia testicolare per controllo ecco cosa hanno riscontrato

-Non si rilevano lesioni focali, in particolare riferibili ad ematomi ,al carico dei didimi e degli epididimi.
La vascolarizzazzione intraparenchimale del testicolo è conservata d'ambo i lati .
Il didimo destro appare dimensionalmente prevalente rispetto al controlaterale( circa 4.2 x 2.5 x 3 cm a destra versus circa 4.1 x 1.8 x 2.7 a sinistra ).
A destra è presente modesta falda di IDROCELE ( prima non era presente) dello spessore massimo di 1,2 cm , cui si associa minimo ispessimento della borsa scrotale e dei piani cutanei.
Si evidenzia Varicocele sinistro...

Ora la mia domanda è cosa causa l'idrocele? c'è possibilità che dopo l'intervento di varicocele ci sia una conseguente atrofia testicolare? da cosa si diagnostica? saluti attendo la vostra risposta molto gentili come sempre.
[#18] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non si faccia film negativi e cerchi di vedere sempre un pò il bicchiere mezzo pieno.

Un modesto idrocele post-traumatico non costituisce generalmente un problema importante e spesso si riassorbe da solo.

Lasci perdere poi l'atrofia testicolare post-chirurgica, evenienza molto, ma molto rara soprattutto in mano ad esperto urologo o radiologo interventista.

Cordiali saluti.
[#19] dopo  


dal 2013
Grazie della rassicurazione.. Comunque dopo l'operazione per legatura , come si capisce se c'è una atrofia? e dopo quanto tempo? grazie davvero molto gentili
[#20] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
L'atrofia si vede quando il testicolo diminuisce progressivamente di volume.
[#21] dopo  


dal 2013
Ok speriamo allora che non sia nulla dato che dall'ecografia risulta che il testicolo destro è piu' grosso dell'altro...Uff fino alla prossima visita dovrò tenermi questi testicoli gonfi con scroto rosso e dolore all ' inguine..( nonostante usi il brufen, e domani è l'ultimo giorno) non vedo miglioramenti..non riesco a capire il motivo..Saluti
[#22] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se così è, ora risenta prima e sempre in diretta il suo urologo.

Ancora cordiali saluti
[#23] dopo  


dal 2013
Salve dottori Domani devo effettuare uno spermiogramma per vedere la situazione dei miei spermatozooi in caso di esito negativo verrò rioperato..
Per curiosità è normale che i testicoli siano più piccoli quando mi metto a letto? o al mattino quando mi alzo?Può essere che si svuotano dal sangue?Un'ultima cosa la palpazione dei testicoli va fatta da in piedi? o da sdraiato?
Come ho detto prima da sdraiato i testicoli diventano piu piccoli, non vorrei fosse nulla di grave a presto... (ps: il mio urologo dice che il testicolo sinistro e leggermente ipotrofico a causa della recidiva di varicocele)a presto e grazie
[#24] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se è presente un varicocele quando lei si mette in piedi aumenta la pressione intraddominale, le vene si gonfiano e le borse scrotali aumentano di volume.

Se poi desidera avere altre notizie più dettagliate su tali problemi di natura andrologica le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni, date dal National Cancer Institute statunitense, su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.
[#25] dopo  


dal 2013
Molto gentile dottore, vorrei chiederle ancora due cose se possibili, ho notato che producevo molto piu sperma, 1 anno fa circa producevo 3,5 ml di sperma prima dell'operazione , ora con la recidiva di varicocele dallo spermiogramma risulta 2ml di sperma..cosa è dovuto? un'altra cosa da un'ecografia si vede se un testicolo diventa atrofico ? a parte la grandezza intendo..un testicolo atrofico continua a produrre sperma? grazie a presto è scusi tutte le domande
[#26] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

alla sua prima domanda non è possibile, da questa postazione, darle una risposta corretta.

Alle altre domande le rispondo con due sì; sull'ultima questione le ricordo che l'80% di quello che si osserva, dopo un'eiaculazione, proviene della prostata e dalle vescicole seminali.

Ancora cordiali saluti.
[#27] dopo  


dal 2013
Ok molto gentile, ho effettuato un'ecografia proprio un giorno fà per un dolore al testicolo destro(risultato una leggera infiammazione dello stesso con leggera falda di idrocele e epididimo ingrossato) non mi è stato diagnosticato nulla di particolare sui testicoli se non appunto il varicocele a sinistra, mi hanno detto di prendere il levofloxacina 500mg per 8 giorni e brufen 600 per 5 giorni..per fermare il dolore..mi ha anche detto che non è una vera e propria orchite...di stare tranquillo..Se ci fossero stati altri problemi ai testicoli (atrofia me lo avrebbero detto quindi? un testicolo atrofico all'ecodoppler oltre che piu piccolo come si presenta? ) grazie molto gentili, scusate le molteplici domande che vi porgo...a presto
[#28] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

all'ecocolordoppler un testicolo atrofico, si presenta molto ridotto di volume e di solito non ci sono tracce di vascolarizzazione!

Cordiali saluti.
[#29] dopo  


dal 2013
Dottori eccomi dinuovo qui... in questi giorni per 3 giorni circa ho avvertito calore e leggero gonfiore al testicolo destro senza dolore..dopo i 3 giorni il tutto è sparito..volevo fare un'ultima domanda...infiammazzioni se pur leggerissime..con leggero fastidio per qualche giorno..con il tempo se frequenti possono danneggiare il testicolo e renderlo atrofico?solo una curiosità...
Il 18 di questo mese verrò operato di recidiva varicocele con scleroembolizzazione...a presto..
[#30] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

mi sembra che lei sia entrato in un tunnel di paure,ansie, incertezze e dubbi in parte molto irrazionali e difficili da gestire da questa postazione.

Risenta ora, senza ansie inutili, ancora il suo andrologo od urologo.

Cordiali saluti.
[#31] dopo  


dal 2013
Gentili dottori eccomi dinuovo qui.
Volevo dirvi che ormai sono passati 11 giorni dall'intervento di scleroembolizzazione retrograda per la recidiva del mio varicocele sinistro.Per il momento sembra andare bene, cerco di fare una buona convalescenza..
Il dottor Beretta ha ragione sulla mie paure, appunto per questo vorrei un'ultimo chiarimento poi basta...
Il mio dubbio e che quando sono stato operato la prima volta tramite legatura mi sono state chiuse delle vene, ora con la scleroembolizzazione retrogada mi hanno chiuso la vena spermatica o sbaglio? il mio dubbio è questo , chiudendo anche la vena spermatica, come faccio a sapere che il mio testicolo riceva abbastanza nutrimento? e non si atrofizzi?grazie scusate del disturbo
[#32] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le vene non portano "nutrimento" ai testicoli ma drenano le "scorie" prodotte e quindi tranquillo perché fortunatamente "porte di uscita e di drenaggio" il testicolo ne ha molte.

Cordiali saluti.