Utente 227XXX
Gentilissimi Dottori

Riassumo rapidamente la situazione perchè ho aperto altre discussioni e non voglio forzarvi a leggerle.

Sono un ragazzo di 26 anni.

Soffro di una leggera disfunzione erettile da 2-3 anni. Tramite masturbazione la raggiungo perfettametne e la mantengo, ma in certe posizioni la perdo (supino, in piedi). Non ho mai avuto rapporti sessuali.

Ultimamente ho sofferto di una grave depressione (ma a mio parere ne soffro da parecchio più tempo, seppur in forma più leggera) per cui sono sotto cura di una psicologa e uno psichiatra, quest'ultimo mi ha dato una terapia farmacologica di Tavor e Zoloft (anche se nei mesi precedenti ho preso altri farmaci) per cui, oltre ad un calo della libido che ho superato, attualmente ho problemi persino a raggiungere un'erezione completa, anche se riesco a masturbarmi.

Ho avuto la sfortuna (per vari motivi) di dovermi rivolgere a più di un andrologo, ma il sunto è che ho fatto un eco color doppler dinamico che ha dato risultati nella norma, e gli esami ormonali (FSH, testosterone libero, LH e Prolattina) sono pure nella norma.

Mi è stata quindi prescritta una terapia di Cialis 1 pastiglia da 5mg/giorno per 4 mesi e una pastiglia di Viagra da 50mg all'occorrenza.

Mi chiedo... riuscirò, un giorno, ad avere nuovamente una situazione sessuale perfettamente funzionante senza ricorrere a farmaci? Ho letto di ragazzi della mia età che sono stati curati col cialis ma poi al termine della terapia tornavano come prima.

Su un sito di un andrologo ho letto di un'operazione di microchirurgia non invasiva che risolve pienamente il deficit erettile, di che si tratta? Se è così efficace non conviene fare quella?

Purtroppo le rassicurazioni che ho avuto dal mio psicologo e da altre persone non mi bastano, e dovrò anche rimandare l'inizio della terapia col Cialis a causa di una frenuloplastica che farò a breve... Tutto ciò mi demoralizza molto vista la mia giovane età e il fatto che, proprio in questo periodo, mi si stanno aprendo le possibilità di fare le mie prime esperienze sessuali.

Scusate il dilungamento e grazie ancora per il servizio che offrite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

qualsiasi chirurgia sul pene richiede una diagnosi, cioè un provato motivo di documentata anomalia e alla sua età andrebbe valutata attentamente.

ciò premesso, ogni tipo di chirurgia ha sempre potenziali effetti collaterali tra cui anche la mancata risoluzione del problema.

consiglio di documentarsi attentamente circa la tipologia di intervento "lette" su un sito di andrologo, perchè va sempre accertata l'esperienza dello specialista e soprattutto la fonte scientifica ove si attinge una affermazione.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Prof. Giovanni Maria Colpi

La ringrazio per la Sua risposta.

Riguardo al resto cosa saprebbe cortesemente dirmi? Non chiedo una garanzia ovviamente, ma visto il quadro generale dice che posso stare tranquillo? Insomma, sono sufficienti quegli esami nella norma a determinare un probabile successo della terapia col cialis? Anche gli esami del sangue sono ok. E problemi ai testicoli dovrei non averne (vista un'ecografia però non recentissima)

Riconosco che ho un grande bisogno di essere rassicurato, per cui spero di essere perdonato! So che in medicina non si possono dare garanzie.
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

vista la estrema delicatezza delle domande che pone e delle garanzie che giustamente richiede, non credo sufficiente questa strategia di comunicazione per le rassicurazioni che merita.

mi stupirei piuttosto di chi lo farebbe senza aver mai visto un paziente-meglio-una persona de visu.

contatti uno specialista per tutte le risposta che merita.

cordialità
[#4] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Capisco. Cercherò di farmi forza allora e proseguire con la terapia. Grazie ancora.