Utente 232XXX
Egregi dottori,

il mio problema è nato circa 2 settimane fà, dopo essere tornato da un viaggio in un paese caraibico. Pochi giorni dopo essere tornato ho riscontrato un rossore al glande (mi capitava comunque anche prima di essere stato in vacanza) e dunque sono andato in farmacia e mi hanno consigliato Betadine e Imazol. Il rossore è passato dopo pochi giorni ma rimaneva un certo fastidio, come se il pene fosse "freddo" e avevo perso il desiderio sessuale. Nello stesso momento ha avuto necessità di andare ad urinare più frequentamente del solito e ho riscontrato un fastidio/gonfiore al basso ventre. Non ho mai avuto dolore durante la minzione, nè perdite di sangue. Sono andato dal medico di famiglia e ho fatto un controllo delle urine e un prelievo con tampone all'interno dell' uretra. In entrambi i casi i parametri erano nella norma.
Vorrei precisare che non ha avuto nessun rapporto sessuale nel mio viaggio, solo qualche masturbazione. Le condizioni igieniche erano molto precarie, e ho assunto pochi liquidi durante il soggiorno.

Adesso non ho più nessun fastidio lombare, nè bisogno di urinare frequentemente.
Mi è rimasto solo un fastidio al glande che si presenta il giorno dopo essermi masturbato. Sento il pene "caldo" e il glande sembra secco.

Vorrei sapere cosa pensate che sia.
Grazie mille in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Masturbazione? Praticata da chi? Se fossero rapporti sessuali con terzi, i rischi di infezioni sono sempre possibili.
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore,

no scusi mi sono spiegato male, la masturbazione è stata fatta da me stesso.

Lei cosa pensa che sia dovuto questo fastidio?
è possibile prendere dei funghi, ecc. per le condizioni igieniche di un dato posto? La doccia, i WC e forse anche le asciugamani, erano sporchi.

Il tampone uretrale può non riscontrare niente di particolare anche in presenza di qualche forma di fungo?
è possibile invece che questa sensazione sia solo dovuta alla fase successiva all'acutizzarsi dei sintomi sopracitati e tra pochi giorni tornare nella normalità?
Dopo aver avuto il forte aumento di bisogno di urinare ho smesso per 1 settimana di masturbarmi, e poi ho ripreso, forse è dovuto a questo?

Grazie mille per la risposta.
[#3] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Vorrei aggiungere che la situazione si è evoluta cosi:

i giorni successivi ho avuto ancora fastidi al pene, una sensazione strana, come se ci fossero dei piccoli pizzicori qua e là, non solo sul glande ma soprattutto sull'asta del pene. Sul pene non sono presenti segni evidenti di alcuna specie. (nè puntini. nè rossore)

Vorrei ancora chiedere se i sintomi che ho avuto (aumento frequenza minzione, fastidio basso ventre) possono causare il fastidio al pene,
o se tutto deriva dal fastidio al pene che poi ha portato all'aumento delle frequenza di urinare, ecc.

Vorrei far notare che sono stato molto ansioso per questa cosa ultimamente.
Il forte stess e stato di ansiosità può causare questo tipo di sintomi?

Grazie per la risposta, fate veramente un ottimo lavoro.