Utente 232XXX
salve a tutti...questo è un discorso abbastanza sensibile perchè non si legge mai di situazioni simili quindi personalmente non so come comportarmi poichè non so dove cercare informazioni a riguardo!!!
sono un estetista..ieri è stato il mio primo giorno in un centro di ricostruzione unghie e praticamente mi è successa una cosa poco piacevole!mentre stavo togliendo la ricostruzione ad una cliente mi è capitato di farmi un taglietto sul dito (è uscito un pò di sangue e premetto che non avevo ancora toccato parti vitali della cliente tipo cuticole ecc...stavo solo aiutandomi con la tronchesina per pellicine per togliere la ricostruzione). ora la mia domanda è la seguente secondo voi, potrei aver contratto qualche virus tipo hiv/aids o epatite con questo taglietto??sapete essendo stato il mio primo giorno di lavoro non so se hanno ferito qualcuno e se disinfettato questa tronchesina nei giorni precedenti..mi è capitato di vedere gente che nn lo fa e quindi potrebbe esserci un minimo di rischio di contagio o posso stare tranquilla???a primo acchitto non mi è sembrato di vedere macchie di sangue (anche se so che le traccie ematiche non sempre si vedono) e comunque io prima di utilizzarla ho tamponato un pò la superficie dell'attrezzo con un dischetto di cotone e un liquido che non era però un disinfettante!tra l'altro posso dirvi che la pinzetta non è stata usata per un minimo di 12 ore!!!sono stata in ospedale e ci sono stati troppi pareri contrastanti un medico mi ha detto di non preoccuparmi e mi ha detto di non fare nessun test che non ho niente, un altro mi ha detto che alcuni virus e non ha specificato quali, vivono per molto tempo fuori dal corpo e che potrebbero non morire mai che dipendeva dalla situazione e quindi sono entrata in confusione ed è per questo che chiedo un consulto perchè sono davvero spaventata!!!vi prego aiutatemi!!!sono disperata!!!ho tanta paura!!!rispondetemi vi prego!!!grazie
ps. in ogni caso se volessi controllare la situazione per stare tranquilla quanto tempo deve passare prima di poter fare un esame e avere gli esiti senza margine di errore???anche su questo si fa confusione e per noi che non siamo del campo è un dramma perchè tra periodi finestra e robe varie c'è il caos!quindi vi chiedo quanto tempo deve passare precisamente per il test per l'HCV e quanto per l'HIV. grazie ancora!!!

[#1] dopo  
Dr. Michele Piccolo
40% attività
20% attualità
16% socialità
TORRE ANNUNZIATA (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
una malattia infettiva per manifestarsi necessita di tre circostanze:
1 la virulenza dell'agente infettante (ovvero la presenza del germe in quantità e forza sufficiente: tracce di residui biologici di una persona ammalata)
2 la suscettibilità dell'individuo (la persona non è sufficientemete protetta dal proprio sistema immunitario eo presenta un deficit delle barriere fisiologicghe: ad es. delle microlesioni nel punto di contatto con il veicolo dell'infezione: lo strumentario in oggetto)
3 le condizioni ambientali favorevoli (alcuni germi non resistono in determinate condizioni ambientali es se esposti alla luce UV)
Fatta questa premessa sommaria, le consiglio di non farsi prendere dal terrore dato che le probabilità di contrarre una malattia infettiva non sono sempre altissime in ogni circostanza.
Ad ogni modo, per rispondere anche alla richiesta di quando approfondire, occorre sapere che la risposta immunologica ad un agente infettivo richiede un tempo variabile di alcune settimane e che pertanto può essere utile concordare con il suo medico delle valutazioni anticorpali a cadenza prestabilita (es dopo un mese e dopo sei mesi) Ricordando che è difficile riassumere in un breve intervento tutta la complessita delle tematiche che stiamo trattando le consiglio fortemente di farsi seguire e supportare nel suo percorso di prevenzione dal suo medico di fiducia. cordialità
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio tantissimo Dr.Piccolo...è stato davvero molto gentile!!!quindi lei mi sta dicendo che io non devo preoccuparmi perchè le probabilità sono nulle?cmq io ho parlato con un medico di malattie infettive e come scritto sopra mi ha detto che nn devo fare nessun prelievo perchè non ho nulla di nulla...!!!intanto io ogni giorno mi sento psicologicamente più giù, perchè se penso questa cosa sto male e penso che magari per la negligenza di qualcuno ci vanno sempre di mezzo gli altri!il fatto di non aver risposte certe al 1000x100 nn mi fa stare tranquilla...magari io sono troppo ipocondriaca ma le giuro che ci sono momenti che piango e piango senza sosta e nn riesco neanche a parlare!!!questa cosa mi sta veramente distruggendo!!!cmq scusi se l'ho stressata con queste cose!!!Le auguro un buon natale (anche se in ritardo)...la ringrazio...a presto!!!aspetto sue notizie!!!cordiali saluti