Utente 517XXX

Salve,
da qualche anno ho all'inguine (attaccatura coscia con lo scroto) dei pruruti che talvota sfociano in piccole spaccature rosse. Talvolta si crea una grande macchia con i contorni rossi che si estende verso la coscia. Solo nella parte sinistra. Ciclicamente le spaccature arivano anche all'ano e la pelle intoprno è secca e screpolata.
Purtoppo ho sempre sottovalutato il problema.

Venerdi sera ho iniziato una cura di 5 gg con antibiotici per una possibile ricaduta post- influienza. Dopo poche ore che ho preso la prima pasticca mi sono accorto che avevo un enorme reazione nella zona dell'inguine ESTREMAMENTE pruriginosa. La pelle è gonfia e poco sensibile. Ecco una foto della reazione

http://lanas.altervista.org/immagini/tinea.jpg

Avendo avuto 5-6 anni fa una infezione fungina ai piedi, credo di avere avuto in questi anni la tinea cruris (ho visto foto in internet molto simili a quello che avevo) e adesso con l'antibiotico, il fungo è "esploso" dato che non ha piu flora batterica a contrastarlo.

chiaramente ho interrotto subito l'antibiotico....

A parte una visita dermatologica, cosa mi consigliate di fare ?
Il canestren (l'ho usato anni fa per i piedi) va bene contro le infezioni fungine ?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
0% attualità
12% socialità
CAMPO SAN MARTINO (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
ci sono 3 possibilita' diagnostiche,
1)epidermofizia inguinale(candida)
2)Psoriasi invertita
3) dermatite da contatto.
saluti
Comunque se si tratta di micosi l'alternativa e' un antimicotico per via orale .
[#2] dopo  
Dr. Marcello Stante
28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
caro amico,
concordo appieno con quanto detto dal collega. soltanto un dermatologo può fare una diagnosi corretta. cerca di non autosomministrarti medicine perchè poi non ne esci tanto facilmente e complichi ilo lavoro del dermatologo che valuterà una lesione cutanea (la tua) inquinata dalla assunzione di molti farmaci e non pura.
saluti cordiali , a tua disposizione
Dr M. Stante