Login | Registrati | Recupera password
0/0

Ana positivo

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010

    Ana positivo

    Buongiorno,ho 23 anni.
    Vi scrivo perchè sono molto preoccupata.A giorni dovrò ripetere degli esami fatti ad Agosto.In particolare quello degli Ana.
    Infatti recandomi da un allergologo per attacchi di prurito senza manifestazioni cutanee mi aveva fatto fare queste analisi:
    Emocormo completo --tutto nella norma
    Anti Tpo --negativo
    Anti dna-- negativo
    Ana -- positivo 1/320 omogeneo
    ena -- Tutti negativi
    il Dott. mi disse che non era nulla e che dovevo solo controllarmi una volta ogni sei mesi circa.
    Leggendo su internet però mi è venuta una gran paura...ci sono un sacco di malattie correlate!
    Inoltre io ho il terrore dell hiv per un rapporto a rischio avvenuto 9 anni fa...potrebbe centrare con questo valore alto?
    Vi ringrazio,aspetto notizie.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 362 Medico specialista in: Allergologia e immunologia

    Risponde dal
    2010
    Gentile utente,
    una positività isolata per anti-nucleo non significa nulla (e non vedo come possa continuare ad avere timori per un evento "a rischio" di nove anni fa). Considerata la giovane età Le consiglio di escludere la presenza di una tiroidite autoimmune.
    Saluti,


    Dr. Francesco Marchi
    Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica
    NB: il consulto on-line ha carattere puramente informativo

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2010
    Grazie per la risposta.
    Quindi Lei esclude che posso trattarsi dell'hiv?Premetto che ho anche IGE a 537...e ho letto che anche questo può essere ricondotto alla malattia...
    Dice che dovrei aver avuto qualche altro segno clinico?



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 362 Medico specialista in: Allergologia e immunologia

    Risponde dal
    2010
    Lei sta trascinandosi da anni un dubbio che Le rovina la vita solo per la paura di fare un test.
    http://www.medicitalia.it/consulti/Allergologia-e-immunologia/160432/Pr
    Nei post successivi anche i colleghi psicologi hanno rimarcato la necessità di trattare il problema psichiatrico. Anche in questo senso si pone l'indicazione ad esplorare la situazione tiroidea.
    Con l'allergologo può inquadrare l'alterazione delle IgE, ma di certo si tratta di un problema del tutto secondario.
    Saluti,


    Dr. Francesco Marchi
    Specialista in Allergologia e Immunologia Clinica
    NB: il consulto on-line ha carattere puramente informativo

Discussioni Simili

  1. Il test si chiama hiv metodo eclia
    in Allergologia e immunologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 12/10/2011, 13:31
  2. Bacio hiv
    in Allergologia e immunologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08/10/2011, 11:48
  3. Hiv
    in Allergologia e immunologia
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 04/10/2011, 08:10
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 27/09/2011, 16:39
  5. Test hiv elfa attendibilità
    in Allergologia e immunologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 28/02/2012, 21:31
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896