Utente 208XXX
Buongiorno.
Sono un ragazzo di 18 anni in terapia con lansoprazolo, cardura, zanedip, catapresan, lasix, reumaflex, dibase, fluoxetina, rafton e pentasa per ipertensione con ratinopatia, cardiopatia e nefropatia ipertensiva, lieve IRC, sospetta sdr di cushing, tireotossicosi, Morbo di Crohn e connettivite indifferenziata.
Recente intervento di colecistectomia per calcolosi della colecisti.

Esami nefrologici:
Creatininemia (1,26 mg/dL)
Urine: Proteinuria (20 mg/dL), Ematuria a tappeto (2,0 mg/dL).
Clearance creatinina: 62 mL/min
Proteinuria 24h: 0,34 g/dL

Dopo il riscontro eco (04.03.2010) di reni lievemente ad aspetto rigonfio e con incremento dell'ecogenicità corticale più evidente a sx vengo sottoposto a biopsia renale TC guidata (14.04.2010) la quale dice:

Non interstiziopatie.
All'immunofluorescenza diretta:
Depositi di IgG (++ lungo le membrane) e di C3c (++ mesangiale).

Sono seguito da un nefrologo il quale dice che ho una nefropatia ipertensiva con lieve IRC ma che la biopsia è negativa. Dal vs punto di vista cosa sono quei depositi segnalati?

Ringraziando anticipatamente, porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Aldo Ortensia
24% attività
0% attualità
4% socialità
TORTONA (AL)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Per rispondere al suo quesito sarebbe necessario osservare al microscopio i preparati istologici ottenuti dalla biopsia. I depositi di IgG possono essere lineari o frammentari, diffusi o focali, i depositi di C3c a livello del mesangio possono interessare l'intera struttura o solo alcune zolle .... In ogni caso l'immunofluorescenza attesta la deposizione di immunoglobuline e frazioni del complemento a livello glomerulare; il dato deve però essere integrato nel complesso della sua condizione clinica. Se il collega nefrologo ha posto diagnosi di nefropatia ipertensiva avrà a disposizione dati clinici e laboratoristici tali da consentire tale diagnosi.
Abbia fiducia in chi la cura e si ricordi che la scuola nefrologica veronese è una delle migliori di Italia.
Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno.
Ho eseguito una scintigrafia renale con test al Captopril con il seguente referto:
Reni in sede, morfologicamente nei limiti.
Minima ectasia dei calci superiori bilateralmente.
Curve renografiche: entrambe di buona altezza e pendenza, segmento eliminatorio "festonato" come da discinesie pielo-ureterali.
Disomogeneità distributive ipoattive a sinistra.
In fase eliminatoria iperconcentrazioni calico-pieliche di urina radioattiva un pò più evidente e persistente a sinistra.
Funzionalità renale lievemente asimmetrica (48% a sinistra, 52% a destra).
Che significa??
Saluti