Utente 694XXX
Salve, sono una ragazza di 28 anni e oltre a soffrire di dermatite atopica dalla nascita, da una decina di anni soffro anche di orticaria cronica. La mia orticaria si presenta con prurito o chiazze rosse pruriginose e una volta che le gratto, la pelle si gonfia riprendendo la scia delle unghie. Dopo aver provato vari antistaminici, mi trovo molto bene con "Aerius 5 mg", che prendo una volta al giorno quando l'orticaria diventa insopportabile.

La mia domanda è la seguente: per quanto tempo è possibile prendere giornalmente l'antistaminico (senza interruzione) senza conseguenze per il corpo?
E inoltre: assodato che non vi rientrano tra i fattori scatenanti quelli psicologici (avendo un colon irritabile, so benissimo quando sono sottoposta a stress psicofisico), è possibile fare un test per avere qualche idea sugli agenti scatenanti?

Vi ringrazio in anticipo e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
l'antistaminico può essere assunto indefinitamente e non dovrebbe essere utilizzato solo "quando l'orticaria diventa insopportabile". L'orticaria deve essere valutata dallo specialista allergologo con eventuale indicazione all'esecuzione di particolari accertamenti sulla base di quanto emerge dalla visita.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 694XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo, grazie per la risposta tempestiva!
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Prego.
Saluti,