Utente 118XXX
salve ,ho avuto a febbraio 2011 un intervento di ''ricostruzione dle pene'',ho subito questo intervento dopo essermi accorto,di avere una placca di indurazio,che stava dando una curvatura al pene verso l'alto,ed oltre a questa curvatura avvertivo dolori durante i rapporti, e una difficolta a raggiungere un erezione completa.Pensavo che dopo questo intervento i miei problemi dolori e fastidi fossero finiti,invece a distanza di 9 mesi dall intervento ,sto dinuovo avvertendo degli strani dolori ,durante il rapporto,dolori che compromettono la mia attivita sessuale,(mi fermo di scatto ,durante l'amplesso.o se cerco di resistere mi ritrovo il giorno dopo con tutto il pene dolorante)premetto che nell intervento mi e stato tagliato anche il frenulo,ed e in quell punto ke avverto i fastidi..la pelle che ricopre il glande se la tiro verso il basso si arrossa,sento tipo una trazione,mi sento tirare..poi non so bene come spiegarv ivisto ke diventa tutta la zona un dolore--ed in tutto cio si e aggiunto anche il fatto che i miei rapporti sessuali hanno una durata molto breve rispetto a prima,forse perche vivo il rapporto in maniera tesa, ho paura di farmi male.Nonostante l'intervento io la curvatura la vedo ancora,.Volevo capire il perche? di questi dolori?? e magari capire cosa viene fatto in un intervento come il mio''??spero di esssere stato compredibile...aspetto vostre risposte grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,
è opportuno recuperare dall'ospedale la cartella clinica da cui si possa capire il tipo di intervetno che ha eseguito prima ancora di capire il perchè dei dolori attuali.


solo dalla comprensione del perchè ha eseguito l'intervento, se aveva o meno dolore, quanto e se era curvo, se aveva o meno difficoltà nelle erezioni o se aveva problemi a livello del frenulo.

poi contatti lo specialista andrologo.

cordialità
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Carissimo dottori, ho recuperato la mia cartella clinica ADESSO VI RIPORTO QUELLO CHE C è SCRITTO...... .DIAGNOSI-incurvamento del pene.INTERVENTO CHIRURGICO ESEGUITO-corporoplastica,e postectomia.DESCRIZIONE INTERVENTO- incisione sottocoronaricairca ,liberazione del pene,dalle fasce superficiali fino alla base.In erezione artificiale si evidenzia curvatura,laterale sinistra del pene di circa 40 gradi con torsione associata.CORPOROPLASTICA di radrizzamento don plicatura,in monofilmento.In erezione artificiale si evidenzia riallineamentodel pene lungo l'asse longitudinale.Controllo emostasi.CHIUSURA A STRATI.POSTECTOMIA,CUTE.SPERO CHE QUESTE INFORMAZIONI POSSANO SERVIRE A RISPONDERE AD ALCUNE MIE DOMANDE...IL 18 FEBBRAIO E GIUSTO UN ANNO KE HO FATTO QUESTO INTERVENTO PERO IO AVVERTO ANCORA DEI FASTIDI E DEI DOLORI DOPO I RAPPORTI ,PREVALENTEMENTE MI FA MALE LA PARTE DEL GLANDE RIPETO FORSE VICINO AL TAGLIO DEL FRENULO.NON HO PIU UN EREZIONE OTTIMALE CIOE HO BISOGNO DI UN VERO E PROPRIO CONTATTO FISICO PER AVERLA...HO ANCHE NOTATO CHE SPESSO DURANTE I RAPPORTI NON RIESCO A TRATTENERE LO STIMOLO DELL 'ORGASMO,PIU'DI 4 MINUTI, LA MIA VITA SESSUALE NON E PIU COME PRIMA DELL'INTERVENTO...GRAZIE ANTICIPATAMENTE PER LA RISPOSTA.