Utente 232XXX
SALVE AVREI BISOGNO DI UNA CONSULENZA, DA SABATO 10 C.M. SOFFRO DI DIARREA E VOMITO, ALL'INIZIO PENSAVO AD UN'INFLUENZA INTESTINALE MA DA DOMENICA POMERIGGIO SENTO DOLORE E INDURIMENTO APPENA A DX DELLA ZONA OMBELICALE E UN Pò PIù Sù, INOLTRE ESSENDO UN FUMATORE HO SPESSO COLPI DI TOSSE CHE ACUISCONO IL DOLORE E INDURIMENTO DELLA ZONA, OVVIAMENTE DA QUANDO STO MALE NON FUMO MA LA TOSSE C'è E NON POSSO TOGLIERLA. HO GUARDATO QUALCHE SITO IN INTERNET E DAI SINTOMI POTREBBE TRATTARSI ANCHE SOLO DI COLON INFIAMMATO MA PARLANDO CON UN VICINO MI HA FATTO PREOCCUPARE DICENDO CHE POTREBBE TRATTARSI DI FEGATO INGROSSATO O INTOSSICATO LA CAUSA DI QUESTE FITTE. FACCIO INOLTRE PRESENTE CHE FACENDO L'ADDOMINALE LA FITTA è MOLTO FORTE E A VOLTE MI PRENDE ANCHE UN CRAMPO SIMILE A QUELLO DELLE COLICHE RENALI ( GIà SOFFERTA IN PASSATO ). VORREI AVERE GENTILMENTE UNA DELUCIDAZIONE PER CAPIRE SE è SOLO IL COLON INFIAMMATO A CAUSA DELLE CONTINUE SCARICHE O SE DEVO FARE UN CONTROLLO AL FEGATO. IN ATTESA DI VOSTRA CORTESE RISPOSTA VI AUGURO BUON LAVORO. DISTINTI SALUTI.
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
in questi casi il solo riferimento anamnestico non è sufficiente ed è necessario che venga visitato. Pertanto, prima di intraprendere iniziative "consigliate" da internet o dal Suo vicino...ne parli subito col Suo Curante. Vedrà che Le risolverà tutto subito dopo la visita.
Cordiali saluti.