Utente 232XXX
Buonasera,
La mia domanda è un pò strana ma mi è successa una cosa in particolare e non so perchè appena mi è successa ho pensato all'hiv.. cosa a cui non avevo mai pensato prima nella mia vita e allora mi sono detta.." é probabile?"
Sono andata dall'estetista e aveva due porri sulla parte della mano destra sopra al mignolo; mentre mi faceva le sopracciglia questa parte della mano è entrata in contatto con la parte interna delle mie labbra ( appoggiava la mano per tirare i peli delle sopracciglia e questi porri sono finiti sul labbro ma non all'esterno bensì sulla parte umida interna delle labbra): Attraverso qualche liquido che poteva uscire dal porro( non sangue perche l avrei visto) ma ad esempio pus o altro ( come quel liquido che esce dalle bolle) è possibile contrarre l'hiv?
Grazie e scusate ma non ho idea se è possibile o no una cosa del genere.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
gentile Signore,

l'HIV si contrae
- mediante rapporto sessuale vaginale e anale non protetto da profilattico
- scambiandosi promiscuamente le stesse siringhe come purtroppo spesso fanno i tossicodipendenti
- anche i rapporti orali attivi non protetti sono a rischio, per quanto più baso dei rapporti penetrativi
- oppure da madre sieropositiva durante la gravidanza o al momento del parto
- in casi eccezionali durante infortunio da lavoro degli operatori sanitari le cui mucose (es. occhi) vengano a contatto con sangue di sieropositivo o si feriscano con oggetti contaminati da sangue di sieropositivi (in quest'ultimo caso ancora più eccezionale, mentre è più frequente il contagio da HBV e HCV)

non conosco altre modalità di contagio per il virus HIV
lasci stare ogni altra dinamica; lei potrebbe anche dormire nello stesso letto con una persona sieropositiva, mangiare nello stesso piatto, usare le stesse posate, bere nello stesso bicchiere, usare gli stessi asciugamani, persino baciarla nella bocca...
anche quel porro lì, mi creda, non costituisce alcun rischio di contagio.

AIDS: come misurare il rischio
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=29
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dott. Corcelli,
prima di disturbare avevo guardato altre domande che riguardavano il contagio per vedere se ce ne era una simile alla mia e per trovare una risposta (ovviamente non ne esistevano simili!!!!! SONO STATA RIDICOLA CHE NE PENSA?!) e avevo visto che lei è sempre in prima linea per aiutare gli utenti quindi la ringrazio per la risposta.
Arrivo alla conclusione, spero giusta, che oltre ai liquidi menzionati, non ne esistono altri capaci di trasmettere il virus; nè il pus nè il liquido che fuoriesce dalle bolle possono trasmettere l'hiv: non risultano casi di contagio attraverso questi liquidi quindi?
Grazie ancora per la risposta e vorrei se possibile chiederle una cosa che non ha a che fare con l'hiv ma che non ho mai capito: quello che io chiamo volgarmente porro sarebbe la stessa cosa di una verruca?
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
non ho detto che pus e liquido che fuoriesce da bolle non contengono il virus, ma che il contatto con questi e la bocca non espone al contagio da HIV

mentre confermo che non risultano casi di contagio tramite il contatto con questi liquidi
[#4] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
MI scusi non avevo capito che quei liquidi contengono il virus perchè non si nominano mai allora quando si spiega dove è contenuto il virus?
Perchè allora non ho rischiato? Potrebbero paragonarsi alla saliva come carica virale contenuta?
Mi scusi ma dopo la sua risposta sono un pò in crisi
[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
si sta facendo problemi inutili,
non è il semplice contatto di un porro con le labbra o anche con la lingua a costituire rischio di contagio
ci vuole ben altro