Utente 539XXX
Salve.Il mio problema è che tendo ad evere erezioni con una facilità estrema..Mi basta baciare la mia ragazza e subito ho un'erezione..noi abbiamo rapporti completi,quindi posso dire che non ho mancanze..eppure anche solo se l'abbraccio e la bacio ho un'involontaria erezione,pur non pensando a rapporti sessuali con lei..le erezioni a volte perdurano per mezzora,un'ora o più e ovviamente generano dolori.Pur volendo sopportare l'inconveniente del dolore potete capire che sono in forte imbarazzo,soprattutto nei periodi caldi dell'anno in cui non posso tentare di nascondere l'erezione con giacconi o felpe lunghe..In parte sono avvantaggiato perché durante un rapporto sessuale riesco con facilità a mantenere l'erezione dopo gli orgasmi,e anzi sembra che non cambi nulla anche dopo che son venuto..ma capite bene che non esiste solo quello e un normalissimo incontro quotidiano con la mia ragazza può trasformarsi in imbarazzo..non posso continuare così..lei molto spesso lo nota,e temo che possa pensare che sono un maniaco..che penso costantemente di far l'amore con lei(e non è così..ho il terrore che questo fatto possa creare problemi,perché non sono così ossessionato dal sesso)..immagino che possa essere un fattore psicolgogico,ma mi risulta difficile porre un rimedio a tutto questo,perché mi sembra un problema del tutto ingestibile..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,
una reattività così "esplosiva" agli stimoli sessuali potrebbe rientrare nell'ambito delle normali reazioni di un soggetto giovane.
Se la cosa le provoca disagio o imbarazzo ne parli con uno specialista andrologo che potra' consigliarle eventuali soluzioni
Cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
credo sia evidente che la problematica da lei riferita abbia connotazioni di natura relazionale. Il consiglio è di rivolgersi ad uno specialista che possa aiutarla nel gestire tale disagio e con cui possa più nello specifico approfondire la natura dello stesso.
Cordialmente
[#3] dopo  
Utente 539XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio entrambi i dottori per la risposta..Mi pare di capire quindi che non esistono altri problemi se non quelli psicologici, dal momento che non ci sono stati accenni (o io non li ho compresi) ad eventuali problemi fisici. Data la mia giovane età posso quindi sperare che un cambiamento avvenga naturalmente con il tempo? Fortunatamente la persona che mi sta vicino è estremamente sensibile e credo eviteà di farmi pesare tutto questo. Pensate possa essere un problema di poca tranquillità nel rapporto, paragonabile, anche se non come effetti ma solo come "natura", ad altri come l'eiaculazione precoce?Ringrazio in anticipo per l'interessamento e per le risposte.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
vedrà che con lo stabilirsi del rapporto relazionale e la consuetudine con il tempo molti problemi si "appianano". Comunque, vista la sua "giovane" età, le consiglio di approfittare di questo "disturbo-malessere" , per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia. Impari dalla sua compagna che sicuramente ,già da anni, conosce il suo ginecologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org