Utente 232XXX
Gentili medici, chiedo gentilmente il vostro aiuto perchè sto impazzendo, vi riassumo la mia complessa situazione: sono affetta da sindrome dell'ovaio policistico con iperandrogenismo clinico, testimoniato da dosaggi ormonali. Ho sempre avuto, fin dall'eta' di undici anni (ora ne ho 35) un acne volgare che mi ha lasciato segni sul viso, forte seborrea e capelli molto grassi. Ho usato, a partire dai 18 anni, pillole estroprogestiniche prescrittemi da vari ginecologi, la situaz migliorava molto, ma a 26 anni, a causa di una iperplasia dell'endometrio,mi hanno fatto sospendere la pillola, prescrivendomi solo il progesterone, che ho assunto fino ai 30 anni. A quell'eta' ho fatto anche un vaccino per l'epatite b, avendo mia madre con questa patologia. Dopo qualche anno ho sospeso il progesterone (che mi causava depressione) ed ho provato a non assumere niente, in accordo con l'endocrinologo. Risultato: da 3 anni, oltre ad una forte seborrea e capelli molto grassi, ho cominciato ad avere desquamazioni con prurito al cuio capelluto, ai lati del naso, sopracciglia, dietro le orecchie. Sono 3 mesi che ho una blefarite che non passa,bruciore agli occhi e desquamazioni pruriginose sulle palpebre. ho fatto prove allergiche e sono risultata allergica agli acari della polvere, sia dai rast che dai pric test: Ho fatto i patch test per vari colliri e sono risultata allergica a molti di essi (5 su 8),ma anche i colliri prescrittimi mi provocano fiorte irritazione, tranne uno al cortisone, che mi ha fatto bene ma ho preferito sospendere. Presento vicino alle ginocchia , al di sotto, pelle un po' secca, mi si formano sul corpo piccole zone di secchezza cutanea, senza arrossamenti, tipo aree circolari grandi come una moneta,ma dello stesso colore della pelle, solo piu' secche. Mia madre mi ha detto che da piccola, verso i due anni, mi dovette cambiare uno shampoo perchè mi portava forte desquamazione. A 17 anni ebbi una reazione cutanea dopo ingestione di fragole.Ho avuto Da qualche mese ho un dolore alla falange distale del mignolo ed al pollice della mano sinistra, senza rossore, mi fa male all'aricolazione quando la muovo. Analisi negative per ves, pcr, anticorpi anti nucleo, immunoglobuline sieriche, complemento,positivita' IGE specifiche agli acari della polvere, con Ig E totali basse, molto al di sotto del limite massimo. Vi chiedo:

_le manifestazioni cutanee sono dermatite seborroica (come mi è sempre stata diagnosticata) o la secchezza proprio al di sotto delle ginocchia e i dolori alle mani possono far pensare ad una psoriasi?
_oppure devo pensare ad una concomitante dermatite atopica? Le allergie possono far venire dolori articolari?
_la ginecologa mi ha prescritto la pillola Klaira, pensate che assumendola e migliorando il quadro ormonale, potrei alleviare tutti questi sintomi?
-

Scusatemi se sono stata prolissa, ma vi preo aiutatemi, sono stata da vari medici, allergologi, dermatologi, oculisti e non so piu' cosa fare, soprattutto per gli occhi.Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stefano Battaglini
36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Da quanto dice mi sembrerebbe che la dermatite seborroica ci sia, ovviamente senza vederla è impossibile averne la certezza, ma non è così raro che alla dermatite seborroica si associ un'altra patologia dermatologica. La secchezza di per se non è un segno di psoriasi, ma i dolori articolari non sono da sottovalutare, in quanto possono essere la spia di una forma artritica ( tra gli esami che ha effettuato manca una ecografia delle articolazioni dolenti) Le allergie non causano dolori articolari. Per la prescrizione della pillola klara non è possibile prevedere che effetti possa avere sui suoi numerosi sintomi. Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Innanzitutto la ringrazio per avermi risposto, ha ragione sull'impossibilita' di diagnosi via internet, infatti ho una nuova visita dermatologica prenotata per domani. Seguiro' sicuramente il suo consiglio per quanto riguarda l'ecografia, e magari la terro' informata riguardo l'esito della visita. Ma per quanto riguarda gli occhi che bruciano, e si arrossano ai margini palpebrali (in modo imprevedibile durante la giornata) con sporadiche desquamazioni palpebrali che guariscono spontanamente, (sono 3 mesi che ho questo problema), non riesco a capire (visto i pareri discordanti dei medici), se si tratti di dermatite seborroica, dermatite atopica, allergia o psoriasi (quest'ultima solo ipotizzata da un alergologo). Ma ovviamente capisco che da questa sede per lei è impossibile aiutarmi non potendomi vedere! Grazie molte per la risposa dottor Battaglini, le auguro buone feste, sicuramente provvedero' per quanto riguarda l'ecografia.Cordiali Saluti
[#3] dopo  
Dr. Stefano Battaglini
36% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Buone feste anche a lei