Utente 195XXX
Salve,
Il giorno 15 novembre sono stato operato ad un neo che mi dava prurito ma che, durante la visita dermatologica, non risultava da asportare. Oggi ho ritirato l'esame istologico. Nella descrizione macroscopica la parte asportata è così descritta "losanga di cute che misura cm 1.2x0.7 centrata da formazione lievemente pigmentata a margini netti di cm 0.6x0.5".
Dalla diagnosi istopatologica è risultato un reperto morfologico compatibile con nevo di Spitz intensamente flogosato. Tuttavia la presenza di elementi nevici isolati e immaturi nella flogosi dermica MART-1 positivi, suggeriscono rivalutazione del caso presso centro di riferimento.
Sono molto preoccupato, quindi vorrei al più presto capire la gravità della situazione e, nel caso risulti necessario, indagare più a fondo.
La ringrazio per l'attenzione che mi ha dedicato,
spero di ricevere al più presto un Suo riscontro
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non mi sembra che ci siano ragioni di preoccupazione se la diagno è di Nevo di Spitz.

E cosa si debba intendere >>suggeriscono rivalutazione del caso presso centro di riferimento>> dovrebbe richiederlo a chi ha eseguito l'intervento.