Utente 101XXX
Buongiorno,
vorrei chiederVi un parere su un problema che mi è successo ieri ma che saltuariamente si era già verificato anche in precedenza.
Ho sentito un senso di oppressione al petto e mancanza di respiro (con desiderio di premere con la mano per respirare meglio), il battito cardiaco si è accellerato e ho avuto la sensazione che il sangue non circolasse, come se perdessi la sensibilità degli arti. A seguire ho sentito tutti i muscoli fortemente indeboliti e le ginocchia che si piegavano, proprio come se non avessero la forza di tenermi su.
La testa mi si è indolenzita e lo sguardo si è bloccato..proprio come fossi tutta intorpidita. La sensazione era quella di svenire ma non sono svenuta.
La notte i disturbi sono in parte proseguiti e anche questa mattina ho ancora il senso di oppressione al petto e gambe che si piegano e mi sento tutta intorpidita con un leggero formicolio alle braccia e alle basse gambe.
Da cosa puo' dipendere? Faccio presente che in passato mi succedeva spesso, anche finchè ero al telefono, per la strada o in momenti disparati.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
i fastidi da lei lamentati, non sembrano esser dipendenti dall'attività cardiaca. Ne parli al curante su eventuali accertamenti diagnosti aggiuntivi.
Saluti