Utente 233XXX
salve mio padre in seguito ad un incidente stradale ha riscontrato una frantumazione della D12 fortunatamente gli arti inferiori sono illesi, tuttavia deve operarsi per la stabilizzazione della colonna. Hanno rilevato inoltre presenza di fibrillazione atriale, quindi prima di operarsi devono fare vari accertamenti. ciò che mi chiedevo è se la fibrillazione può essere causata dagli antidolorifici che prende? da 4 giorni infatti ha una pompa che inietta un cocktail di antidolorifici senza interruzione, se invece dipenda da qualche altro fattore come può sottoporsi all'operazione? devono procedere prima con una fibrillazione? e quanto è grave e rischioso tutto questo? grazie per l'ascolto spero di essere stata abbastanza chiara e spero in una risposta!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
E' estremamente improbabile che la fibrillazione atriale sia stata causata dalla somministrazione di farmaci antidolorifici.
Vista l'inderogabilità e l'improrogabilità dell'intervento cui deve essere sottoposto Suo padre, immagino che i colleghi procederanno alle opportune indagini su cause e trattamento della aritmia dopo l'esecuzione dell'intervento stesso. E' ovvio che prima, durante e dopo l'intervento verranno presi tutti i provvedimenti che il caso prevede per la corretta gestione del paziente e per minimizzare i rischi legati alla aritmia.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
grazie mille per la sua risposta..hanno operato mio padre oggi e l'intervento è riuscito inoltre per adesso anche l'aritmia sembra essere rientrata, mi chiedevo se l'aritmia possa essere stata causata da un frammento di vertebra che interferiva cn qualcosa? comunque le condizioni sono stabili!...la ringrazio davvero per la sua gentilezza e disponibilità!..
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Anche questa ipotesi ("frammento di vertebra che interferiva cn qualcosa") mi sembra estremamente improbabile.
Rallegrandomi per il favorevole decorso post-operatorio, Le raccomando di eseguire dopo la dimissione un controllo cardiologico a breve scadenza per il corretto inquadramento dell'episodio aritmico.
Cordiali saluti