Utente 206XXX
buongiorno,
a mia madre è stato diagnosticato un tumore del glomo caroitideo, che ci è stato detto essere molto raro.
vorremmo sapere che rischi comporta l'operazione, ora che il tumore ha circa dimensione di 3 cm per 2,5. ci hanno detto che potrebbero essere lesionati i nervi della deglutizione e del tono della voce.
è vero che è una patologia al 95% benigna? e nel caso di malignità è molto aggressiva?
è vero inoltre che c'è una base genetica molto forte per cui noi figli siamo a rischio di contrarre la stessa patologia?
può consigliarci dei centri in cui tale tumore è operato in toscana? per adesso abbiamo sentito san camillo (pisa) ma vorremmo una seconda opinione.
La ringrazio cortesemente.
saluti
[#1] dopo  
Dr. Andrea Muzza
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
buonasera per la toscana sentirei il dott Trabalzini ORL di Siena è un otoneurochirurgo abituato ad usare il microscopio che potrebbe essere fondamentale nel dare meno danni possibili alle strutture nervose del collo con conseguenze su voce e deglutizione, negli ultimi anni si è visto che la chirurgia può portare a più danni che la malattia stessa.
Le forme maligne sono sporadiche e non mi preoccuperei di questo.