Utente 225XXX
Cari dottori vi chiedo un consiglio perchè non si più cosa fare.
Ho avuto 4 mesi fa un rapporto protetto dove non ho raggiunto la piena erezione durato circa 30 secondi perchè la ragazza l ha voluto interrompere per poi sparire nel nulla. Non ho controllato il condom e per questo sono impaurito!
Il giorno dopo ho avuto qualche bruciore passato da solo.
Dopo 18 gg minzione frequente senza alcun bruciore correvo al bagno ma facevo poca pipi ed è durato 3 gg per poi sparire.
Poi ho notato dei puntini bianchi piccolissimi sul glande che ora si sono trasformati in tondini sottopelle ravvicinati sul glande.
Dopo 2 mesi una sera mi prudeva la lingua e di colpo mi si è gonfiata ai lati in modo ondulato e ricoperta di patina giallastra. Sembra come un tappetino verso la gola fino a meta lingua.
Ho eseguito 5 test di 3 gen a 34. 55. 80. 90. 120 gg con esito negativo ma ad aspettare 6 mesi non ce la faccio! C'è un test più sicuro ho sentito pcr che esclude al 100% l infezione?
Inoltre come posso sapere se sono affetto da hpv?
Tampone uretrale? Premetto che per la lingua il dottore mi ha somministrato vitamina b ed era quasi sparita la patina ora alla fine della cura si è ripresentata e le papille sono quasi rientrate!
Ho fatto analisi che riportano globuli bianchi 11500 su 8500 ora sono scesi a 10500 dopo un mese. Cosa devo fare? L HIV mi spaventa e ho paura che i test non bastino.
Oltre alla peniscopia nell uomo come si fa a sapere se si è positivi all hpv?
Grazie mille!!!
[#1] dopo  
Dr.ssa Serena Rolla
28% attività
4% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Il test sierologico per HIV con risultato negativo oltre i 3 mesi da un ipotetico episodio a rischio è da considerarsi definitivo per cui, avendolo eseguito al 120° giorno, puo' stare tranquillo.
Per la diagnostica del papillomavirus è possibile eseguire il test per la ricerca di HPVDNA su tampone uretrale, eventualmente in alcuni laboratori è possibile ricercarne le presenza anche su liquido seminale e/o urine.