Utente 155XXX
Salve sto scrivendo per mio padre, lo scorso marzo ha fatto un intervento allo stomaco per asportare un adenocarcinoma al cardias, gli è stato ridotto lo stomaco e una parte di trachea che poi sono stati, ovviamente, riattaccati, dopo 15 giorni dall'intervento ha iniziato a mangiare solo cose liquide e pian piano dopo un paio di mesi riusciva a mangiare e a digerire tutto pasta , pane , pomodori, carne , biscotti , verdure etc etc etc ) tutto qiuesto fino a fino a 2 mesetti fa, da 2 mesi ha un'abbassamento alla masticazione che gli causa dolore diurno e notturno non riesce bene ad aprire la mandibola e non riesce a mangiare bene proprio perchè la bocca non si puo' aprire tanto e non puo' sforzarla perchè sente dolore, nel contempo nota che non riesce piu' a mangiare tanto come prima. Dopo l'operazione ovviamente mangiava di meno a causa della riduzione dello stomaco ma ora nota che si sente sazio subito , rispetto a quanto mangiavae fino a 2 mesi fa. Comè possibile che da maggio fino a novembre(i mesi dopo l'operazione) mangiava di piu' e adesso si riempie subito? è una cosa normale?
La riduzione dello stomaco cosa causa?



grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Sarebbe importante sapere se ha eseguito controlli postoperatori e con che esito.Potrebbe avere un restringimento del punto operato ma e'solo un'ipotesi.
[#2] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Non riesco a comprendere se il problema della scarsa alimentazione dipende dalla sensazione di ripienezza o dall'impossibilità a masticare.Pertanto è difficile formulare ipotesi.
Saluti
[#3] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Allora, mio padre ha fatto l'ultima tac 2 settimane fa e il risultato diceva che cè solo un versamento di liquido in un polmone e un piccolo linfonodo di un centimetro, questo linfonodo cè sempre stato solo che è cresciuto di qualche millimetro, ma durante l'operazione non èstato tolto perchè era troppo piccolo. il chirurgo che lo ha operato e l'oncologo che lo ha in cura pensano che il versamento sia causato da qualche piccola infezione o broncite passata, e in merito al linfonodo lo aspireranno per vedere di che natura è. i medici in merito allo stomaco, alla tracheotomia, in merito a tutti glialtri organi hanno detto che va tutto bene, che non ci sono metastasi in nessun organo, che gli organi sono tutti puliti e perfetti, che gli esami di routine che solitamente si fanno in questi casi sono sempre stati ottimi compresi gli ultimi esami relativi alla scorsa settimana. non sappiamo piu' cosa pernsare, è possibile che lo stomaco si sia ristetto e abbia assunto una sua forma piu' piccola dopo l'operazione? è perchè mastica male e quindi si riempie prima anche se lui dice che cio' che mangia(che è tutto frullato al massimo pastina piccola cerca di masticarlo al meglio) cosa puo' essere?


grazie
[#4] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Molto bene,sicuramente lo stomaco e' ristretto,dipende dal tipo di ricostruzione eseguita e sicuramente masticare bene e' essenziale.
[#5] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Quindi è possibile che lo stomaco si sia ulteriormente ristretto anche dopo diversi mesi? Cioè è normale che inizialmente entrava piu' cibo magari perchè lo stomaco era stato operato da poco e ancora doveva adattarsi all'operazione?