Utente 232XXX
salve ho 24 anni.
ho un dubbio da chiarire.
prima di una defailllances sessuale il mio pene aveva delle erezioni spontanee in situazioni particolari e le normali erezioni mattutine.
a seguito di ciò, defaillance dovuta a stress, nulla è più come prima...cioè mi capita di non avere erezioni spontanee..
tuttavia in seguito a manipolazione lerezione avviene e comunque ho erezioni mattutine...è solo una questione psicologica?
cioè se ho il mio parnter davanti a me occorre manipolarlo per avere l'erezione mentre prima avveniva da sola...il partner è lo stesso della defaillances.
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile giovane lettore,

il suo sembra un problema psicologico ma poco altro le possiamo dire di serio.

Bisogna ora sentire in diretta il suo medico di fiducia e poi a ruota un esperto andrologo.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

è abbastanza normale poter avere delle "defaillances" erettili
se il fenomeno persiste (mi sembra di capire con altri rapporti omosessuali) vada a parlarne con uno specialista
cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
... Ricordi che l'ansia è la prima causa di disfunzione erettile (più o meno reale) nei giovani dell Sua età. Motivazioni organiche sono praticamente inesistenti. Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

comunque, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#5] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Salve, il problema è effettivamente di tipo psicologico, peraltro lo psicologo mi ha detto che dipende da una mia inibizione temporanea...l'utilizzo di farmaci tipo cialis o viagra sarebbe utile?
lui ha detto essendo psicologico può anche succedere che non funzionino lo stesso...
[#6] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
I farmaci di solito funzionano senza tener conto delle cause del problema ma Per questo deve confrontarsi con il suo specialista di fiducia. Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ha ragione il suo psicologo ed in alcuni casi "può anche succedere che i farmaci indicati non funzionino lo stesso..."
[#8] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
il medico curante mi ha indicato una prima soluzione a base di frontal e in caso non dovesse essere sufficiente assumere poi il levitra
[#9] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Si attenga ai consigli del Suo medico e stiamo a vedere come va. Cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo,
mi associo ai colleghi andrologi che le hanno già esaustivamente risposto.
Affinchè una terapia sintomatica funzioni, è indispensabile preparare il terreno sia psichico, che relazionale, investigando la pluralità di cause che concorrono all'insorgenza ed al mantenimento della problematica erettiva, soprattutto al fine di un successivo svezzamento farmacologico.
Le allego un mio articolo, sull'importanza di un approccio integrato alle problematiche sessuali.
cari saluti

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologica-dalla-terapia-orale-per-il-deficit-erettivo