Utente 485XXX
Gentili dottori, da sabato scorso dopo esercizio fisico avverto in petto e gola come una sorta di battito strano e mancato (non mi era mai successo prima). Il cardiologo mi ha parlato di extrasistoli e di non preoccuparmi. Faccio però l'elettrocardiogramma per controllo corto e lungo. Quello lungo in effetti fa registrare un battito monco sulla curva, un extrasistoli appunto. Ma il referto dice: ritmo sinusale. Considerare ipertrofia ventricolare sinistra. Soprasl. st anteriore, prob. dovuto a ivs. distacco alto ST settale e T negative anteriori (profonde simmetriche) ed inferiori; singola EV-vedi tracciato lungo. Conclusioni: Patologico. Allora mi fanno immediatamente un eco al cuore la quale, pur lunga e approfondita, non riscontra nulla di patologico. Io spiego loro che nel mio passato più volte avevano riscontrato un Ecg non normale, durante le visite sportive, e per darmi l'assenso all'attività agonistica mi mandarono a fare un eco la quale era normale, sempre negativa. Faccio sport da sempre e a 18 circa il medico ascoltandomi avvertì una specie di soffio che in seguito a ecografia definirono come "click mesosistolico" ininfluente e avrei potuto tranquillamente continuare a fare sport. Questo click in realtà il cardiologo che mi ha fatto le ultime visite non l'ha sentito e mi ha detto che probabilmente nemmeno c'è perchè si vedrebbe dall'eco. Ora farò le prove sotto sforzo ma le ho già fatte mille volte e poi facendo sport... Non riesco a capire molto qual'è il mio quadro, le extrasistoli a cosa sono dovute? Mi andranno via? Perchè ho un Ecg patologico ma l'eco è sempre negativa? Ho il click o no e questo può modificare l'Ecg? Mi hanno chiesto se sapevo di problemi di cuore in famiglia o di morti giovani precoci per arresto cardiaco ma a me non risulta nulla. Se avevo mai sentito dolore al petto, ma niente. Ogni tanto mi pare soltanto di svegliarmi al mattino avvertendo il cuore che batte forte ma poi alzandomi quella sensazione mi passa. Posso stare tranquillo e continuare a fare sport?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sola lettura dell'ECG non è indicativo di per sè di una patologia cardiaca, inolte esso andrebbe letto da un cardiologo, e non in automatico come referto elettronico. Verosimilmente, come molti sportivi, lei presenterà delle banali extrasistoli, che in ambito agonistico, vanno effettivamente valutate, preucazionalmente, con un test da sforzo.
Vedrà che il buon esito del test, le darà la giusta tranquillità per affrontare la sua attività sportiva.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 485XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dottore, non so se dovuta a questa momentanea situazione di stress (ho anche la palpebra inferiore dell'occhio sinistro che ogni tanto "balla" da sola) ma ieri dopo l'Ecg e l'ecografia mi è stata misurata la pressione. Avevo quasi 150 la massima e 90 la minima, misurazione ripetuta e la massima era scesa a 140. Stasera vado in farmacia per controllarla con il risultato che ho 146 la massima e 57 la minima. Non ho mai avuto la pressione alta, nè questi sblazi (ora la minima è scesa?!). Sarà dovuta a stress o correlata con le extrasistoli?!
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Lo stress e stati ansiogeni, sono in genere la prima causa di rialzi pressori in giovane età.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 485XXX

Iscritto dal 2007
Oggi ho fatto l'ECG sotto sforzo ed è tutto normale, tranne la pressione un pò alta per l'ansia di questi giorni. Resta l'ECG basale che presenta alterazioni che però non hanno trovato riscontro patologico. Mi è stato consigliato di ripetere gli esami almeno una volta all'anno per controllare il cuore. Con onestà intelettuale mi è stato detto che è difficile stabilire il perchè di un Ecg anormale in presenza degli altri esami tutti negativi. Assumo regolarmente Symbicort per l'asma. A parte uno stile di vita sano che credo valga per qualsiasi problema (no fumo, no alcol, dormire bene, poca ansia e zero stress nei limiti del possibile), il symbicort può influire sull'Ecg, visto che i cortisonici e i broncodilatatori quando li assumo (anche l'aeresol se mi viene la bronchite) mi provocano una lieve e momentanea tachicardia? Mi devo preoccupare di un esame fuori norma?
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Come le dicevo, delle anomalie aspecifiche dell'ECG, non si correlano necessariamente ad un tipo di patologia cardiaca.
Stia perciò sereno.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 485XXX

Iscritto dal 2007
Grazie dottore, pensi il destino..proprio stamattina dopo un Ecg sotto sforzo alterato hanno ricoverato mio padre (60 anni) che da un pò manifestava affanno. Con l'angiografia gli hanno trovato una coronaria ostruita da una placca, le altre libere. Forse è assurdo ma mi chiedevo se ci fosse familiarità visto il mio Ecg basale alterato. Mio padre ha l'asma allergica come me, non ha mai fumato nè bevuto e sempre condotto uno stile di vita piuttosto sano, a parte un pò di ipertensione che comunque curava col farmaco.
Ancora grazie.
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
La familiarità è certamente un fattore di rischio, ciò la indurrà dopo i 40 anni ad effettuare periodicamente controlli cardiologici.
Saluti