Utente 544XXX
salve, vorrei chiedere il vostro parere su dei strani sintomi che mi tormentano da alcuni giorni. Ho 28 anni e al mattino mi sveglio e inizia a girarmi la testa per tutto il giorno. Come un continuo senso di instabilità, con pendenza verso destra. Sono stata dal mio medico che in un primo momento mi ha dato degli integratori perchè il problema si presentava solo al mattino e accompagnato da pressione bassa (80 la massima e 60 la minima circa). Poi sono tornata una settimana dopo con i risultati degli esami del sangue, fatti due mesi prima, ed andavano bene, ma con giramenti continui e forti mal di testa. Per tutta risposta mi ha dato il Vertiserc da prendere due volte al giorno e un antidolorifico per il mal di testa. Fatto sta che appena mi sveglio fino a quando vado a letto la testa continua a girarmi e questo ormai da una settimana quando prima succedeva solo in alcuni momenti durante la giornata. Premetto che questo malessere generale è iniziato un po' prima di natale con un forte raffreddore durato almeno due settimane, accompagnato da una forte tosse secca che mi provocava forti mal di testa ad ogni tossita. In più ho un fastidio alla mano destra iniziato alcuni mesi fa, prima con forti formicolii di notte, poi con una leggera difficoltà a scrivere che è diventata sempre maggiore fino ad ora che faccio persino difficoltà a scrivere al computer. . . Ho fatto una gran confusione, ma spero che riusciate lo stesso a darmi qualche consiglio anche perchè ora mi sento proprio smarrita con questi giramenti e non fanno altro che peggiorare. Grazie mille
[#1] dopo  
Dr.ssa Gabriella La Rovere
28% attività
0% attualità
12% socialità
PERUGIA (PG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Buongiorno. Visto la normalità degli esami del sangue, le consiglierei di sottoporsi ad una visita otorino, tenendo conto della pregressa forma influenzale. Per cercare di tranquillizzarla sulle vertigini, spesso la sintomatologia viene ad essere ingigantita sia dall'ansia che dallo stesso disturbo, che limita di molto le normali attività quotidiane.
Sui disturbi che accusa alla mano destra, è possibile che siano da riferire ad un'infiammazione, magari scatenata dal tipo di lavoro che fa.
[#2] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
Purtroppo le vertigini continuano ad esserci, non credo che siano ingigantite dall'ansia perchè ieri sera sembravano diminuite mentre stamattina si sono ripresentate più forti. Più che vertigini sembra di essere in continuo disequilibrio. Sono tornata dal medico che mi ha prescritto una visita dal neurologo ed una dall'otorino che farò entrambe la settimana prossima. Volevo chiedere se può dipendere tutto dall'orecchio destro visto che da piccola soffrivo di continue otiti, nel 1997 mi è stato fatto un tampone con risultato: escherichia coli. L'otorino mi ha detto che non si trattava di quello e che secondo lui era un fungo (ci ero andata perchè non sentivo bene). Me l'ha tolto con un lavaggio all'orecchio e il problema si è risolto. Nel 2002 sono tornata dall'otorino (otite esterna destra, da diagnosi del medico) che mi ha rifatto il tampone: stesso risultato escherichia coli. Ricordo che la cosa mi ha un po' insospettito, ma il problema all'orecchio si risolse e quindi non ci feci tanto caso. Fatto sta che allo stesso orecchio questa primavera ho avuto un otite causata da un gran prurito che ho alleviato con una bella grattatina con i cotton.fioc. L'ho curata poi con antibiotici e tutto è passato. ora mi sembra di non sentire bene bene, ma niente di invalidante... Può darsi che tutto il mio malessere derivi da un problema all'orecchio? E poi è normale che l'escherichia coli si trovi nell'orecchio? Non è un battere che si trova nell'intestino? Grazie mille per la risposta datami, e spero che riusciate a rispondere anche a questo quesito . ...