Utente 546XXX
Il mio ragazzo ha 27 anni. Da circa 2 anni soffre di continui dolori muscolari (a volte con contratture) e anche di tendiniti.
Fà un lavoro abbastanza pesante dal punto di vista fisico ma lo fa dall’età di 18 anni e solo negli ultimi 2 anni si sono manifestati questi problemi.
Ha fatto alcune visite anche con ortopedici che evidenziavano e curavano la tendinite del momento (curate anche con cortisonici) ma non hanno mai risolto il problema all’origine.
Sottolineo il fatto che le tendinite e le contratture si manifestano in tutte le parti del corpo a seconda dei periodo (gambe, braccia, piede ecc.).
Gli hanno prescritto gli esami del sangue e tutto sembrava nella norma: il dottore gli aveva però consigliato di assumere una bustina al giorno dell’integratore CARNIDIN che a intervalli stabiliti stà prendendo regolarmente tutt’ora.
Riesce ad alleviare il doloro solo con massaggi locali che effettua ormai ogni sera.
In questi ultimi 2 anni e mezzo ha avuto anche problemi ai denti legati alla crescita dei denti del giudizio. Ci hanno detto che le due cose potrebbero essere collegate. Secondo voi può essere? E per quanto riguarda eventuali intolleranze alimentari possono c’entrare qualcosa? Non sappiamo più che visite fare e a chi rivolgerci?
Grazie mille per l’aiuto.
[#1] dopo  
Dr. Daniele Tonlorenzi
52% attività
20% attualità
20% socialità
CARRARA (MS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Nel libro di E. Kandel (Nobel 2000) si definisce il movimento così: "I nostri sistemi sensoriali formano rappresentazioni interne del nostro corpo e del mondo esterno. Una delle principali funzioni di queste rappresentazioni interne è quella di guidare il movimento. Anche l'esecuzione di un compito particolarmente semplice come quello di prendere un bicchiere d'acqua, richiede la disponibilità delle informazionivisive necessarie per costruire una rappresentazione interna della posizione del bicchiere nello spazio. Questo semplice atto richiede anche la disponibilità delle informazioni propriocettive sulla base delle quali costruire una rappresentazione interna del corpo, in modo tale che al braccio possano essere inviati comandi motori appropriati. Le azioni dirette ad uno scopo possono essere eseguite solo grazie al fatto che le regioni del sistema nervoso centrale che controllano il movimento hanno accesso al flusso di informazioni che continuamente raggiungono il SNC. Fine della citazione. Se le informazioni propriocettive che arrivano al sistema nervoso sono "disarmoniche" la postura eretta del corpo e l'esecuzione del movimento avvengono con fatica, dolore e tendiniti. I sistemi sensoriali che partecipano a questa alterazione e che possono essere coinvolti sono molti, il vestibolo, il sistema oculomotorio e visivo, l'appoggio podalico, il sistema masticatorio, ecc. La concomitanza tra l'esordio della sintomatologia ed il problema masticatorio rende la correlazione come probabile. Naturalmente fare diagnosi a distanza non è possibile.
Saluti
Daniele Tonlorenzi