Utente 125XXX
salve..ho gia richisto un consulto ma in un'altra categoria, ma credo possiate togliermi dei dubbi
sono una ragazza di 25 anni
vi racconto brevemente x farvi inquadrare il problema
da quando ero piccola, ho avuto sempre molti problemi, tra cui la pancia che si gonfiava dopo aver mangiato..nell'ultimo mese e mezzo però ho iniziato ad avere dolori addominali e pancia molto gonfia gia dal mattino..mi svegliavo con dolori addominali e alla schiena e avevo difficoltà a respirare per il dolore..
mi sono rivolta ad un gastroenterologo che mi ha visitato riscontrando un intestino gonfio e dopo il colloquio mi ha detto che i miei sintomi corrispondono ad una intollerazna alimentare..facendo gli esami delle feci è uscito negativo il sangue occulto e valore 30 nella calpoprotectina..il test delle intolleranze l'avrò settimana prossima
detto cio..vi spiego altre cose, e vorrei sapere se potrebbe trattarsi di intolleranza, o non centra nulla..
da circa una settimana mi sono comparsi dei brufoletti sotto pelle su una guancia e mento visibili solo in controluce..ogni volta che esco dalla doccia (senza che nessun bagnoschiuma mi abbia toccato il viso) mi riempio di macchie rosse e mi sento tirare e bruciare il viso..ho prurito x tutto il corpo, infatti passo le giornate (specie di sera) a grattarmi..vorrei sapere se in qualche modo queste cose sono correlate..grazie x la pazienza..spero in una vostra risposta..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Piccolo
28% attività
4% attualità
8% socialità
TORRE ANNUNZIATA (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
"brufoletti, macchie rosse, prurito", sono tutti termini troppo generici per permettere di capire il problema cutaneo in atto. E' indispensabile farsi visitare da un medico per osservare direttamente le lesioni in questione ed approfondire la storia che ha raccontato con informazioni specifiche che solo un medico in corso di visita può raccogliere. Per quanto attiene i disturbi gastrointestinali riferiti il discorso è più o meno lo stesso: i sintomi descritti sono troppo generici e pertanto comuni a diversi disturbi, alcuni risolvibili con poche indicazioni dietetiche ed igienico-preventive: stipsi, disbiosi intestinale, intolleranza alimentare. Anche in questo caso la visita medica è indispensabile.
Ad ogni modo, una valutazione clinica congiunta dei problemi riferiti, potrebbe essere utile dato che alcune problematiche alimentaroi eo gastrointestinali possono anche avere risvolti a livello cutaneo. cordialità