Utente 546XXX
Salve,
sono una ragazzo di 24 anni,premetto di avere una vita sessuale attiva con un'unica partner (sana, la mia ragazza),e che sono stato soggetto a febbre negli ultimi 3 4 giorni, e che sto seguendo una cura di antibiotici (augmentin) da 4giorni. Il mio problema è che da qualche giorno avevo un leggero fastidio al glande con un leggero rigonfiamento della parte finale della pelle che lo ricopre.Ora da ieri mi si è di molto arrossato, gonfiato, con la parte di pelle che lo ricopre che sembra un piccolo salsicciottino,il glande è asciutto, infatti mi porta fastidio scoprirlo, sento un leggero e costante prurito e poi vi è una strana sostanza bianca semisolida sparsa nella parte + bassa del glande. Il mio pensiero è che tutto sia dovuto agli antibiotici che prendo. O almeno lo spero...!Beh..grazie mille per l'aiuto!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
32% attività
20% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile Utente utile una visita venereologica attraverso la quale potrà eseguire accertamenti del tipo tamponi per ricerca di batteri e/o miceti e quindi instaurare una terapia mirata.
Saluti
Alessandro Benini
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
caro signore non è da escludere che si sia trattato di un problema di intolleranza a farmaci, ma trattandosi di una condizione locale essa va verificata con una visita obiettiva, che potrà fare presso un urologo.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#3] dopo  
Utente 546XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio per i vostri consigli, volevo dire che nel pomeriggio, dopo aver preso l'ultima dose di antibiotico, il prurito persiste e inoltre è aumentato il rossore e la presenza di questa strana sostanza biachiccia è praticamente presente su tutto il glande ora, ed in piu molto vicino alla punta sono sorte delle piccole zone molto rosse, come se fosse fuoriuscita un poco poco di carne.
Vorrei anche chiedere: visita urologa o da un dermatologo?!??
GRAZIE MILLE!
[#4] dopo  
Dr. Alessandro Benini
32% attività
20% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile Utente l'importante è che vengano effettuati gli accertamenti necessari(vedi tamponi sopracitati)
Saluti
Alessandro Benini
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Per quanto mi riguarda, Genitle utente, in virtù di della natura del quadro che espone, è molto utile ricorrere alla visita Venereologica, che di fatto rimane la più appropriata per le problematiche di natura cutaneo-mucoso dell'apparato genitale: cerchi comunque di produrla in tempi brevi ma senza alcuna ansia eccessiva.

Le diagnosi telematiche on sono mai possibili, ma il quadro non vincolante e non diagnostico potrebbe rientrare nel capitolo delle balanopostiti iatrogene che spaziano dalle infettive (anche e soprattutto saprofitiche come la candidosi) fino a quelle causate da fenomeni di ipersensibilità (balaniti psudomembranose ed eritema fisso da farmaci) sena escludere cause sovrapposte.

cari saluti e ci tenga pure agigornati della situazione.
Dott. Luigi Laino
Ricercatore Dermatologo e Venereologo
Malattie sessualmente trasmissibili, ROMA
[#6] dopo  
Utente 546XXX

Iscritto dal 2008
Nel tenervi aggiornati come richiesto dal gentisilissimo dott Laino, ho due info. La prima è che ieri sono venuto a conoscenza del fatto che anche la mia ragazza, che aveva in passato sofferto di candida causata forse da contatti con ambienti poco puliti come piscine ecc ecc,ha comunque questo bruciore e lievi perdite (sottolineo che anche lei ha seguito una cura antibiotica di augmentin, e che ho letto che in alcuni casi può presentarsi questo problema nelle donne poichè gli antibiotici possono far liberare il batterio della candida...sarete sicuramente piu informati di me...!). Comunque il mio medico curante mi ha prescritto un medicinale del quale non ricordo precisametne il nome (è un detergente comunque) e di una pomata Gyno-Canesten. Mentre per la mia ragazza ancora non so nulla poichè non ha ancora parlato col suo medico. In attesa di vostri ulteriori consigli anticipatamente vi ringrazio!
[#7] dopo  
Dr. Alessandro Benini
32% attività
20% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile Utente la candida che è un lievito(non un batterio) va ricercata tramite tamponi come già detto in precedenza che escluderanno anche sovrapposizioni batteriche (questa volta si).
La cosa migliore sarebbe eseguire questi accertamenti senza aver applicato niente che possa controvertirne il quadro
Ci tenga informati
Saluti
Alessandro Benini