Utente 233XXX
Gentili medici, circa un paio di settimane fa, dopo un po' di coccole con la mia ragazza, per la prima volta le ho toccato per diversi minuti la vulva, senza entrare in vagina (specifico che siamo entrambi vergini). Fino a poco tempo fa nessuna preoccupazione, però caso ha voluto che, proprio dopo questa prima "esperienza", lei per la prima volta nella sua vita abbia avuto un ritardo nel ciclo, condizione che dal primo giorno l'ha messa in un forte stato di agitazione ed ansia (siamo al quarto giorno, ormai). Io sono praticamente certo che la mia mano non abbia avuto contatti, non dico col mio sperma, ma addirittura col mio pene, né durante le coccole, né prima delle stesse, ma lei ha paura che io possa essere entrato in contatto con tracce di liquido seminale sistemandomi, magari senza pensarci, il pene in una posizione più comoda, venendo in contatto con ipotetici residui di sperma, cosa che, comunque, considerate le dinamiche dell'evento, avrebbe dovuto aver luogo almeno un'ora prima dell'accaduto. Io, comunque, prima di vederla ho lavato le mani, anche se umanamente non posso ricordare con quanta attenzione, e nel frattempo ho toccato altre cose, tra cui i vestiti miei e suoi, oltre al fatto che al momento avevo le mani perfettamente asciutte. Le mie conoscenze sull'argomento e la lettura di casi simili su questo stesso sito mi suggeriscono che anche in questo già di per sé remoto scenario una fecondazione sia impossibile, ma quando ci si vede interessati in prima persona in queste cose si arriva a dubitare anche di sé stessi e non voglio avere la presunzione di esprimere questo tipo di pareri su qualcosa che non sia il mio campo, quindi è per questo che sento il desiderio di ricevere l'opinione di un medico, anche perché se anche ci fosse la seppur infinitesima possibilità che una gravidanza possa avere atto, è giusto che la mia ragazza lo sappia. Ad ogni modo, se questa gravidanza si dimostrasse a tutti gli effetti inesistente, il ritardo è imputabile all'ansia? E' possibile che alla fine questo mese le mestruazioni arrivino, magari in seguito ad una rassicurazione, o ormai vanno considerate saltate?
Grazie infinite in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Conti
44% attività
0% attualità
16% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Gentile ragazzo, una gravidanza in queste condizioni è impossibile. Molto spesso le ansie irrazionali non vengono dominate se non mediante prove certe, quindi per chiudere la questione Le consiglio di fare effettuare un test di gravidanza alla Sua ragazza (di quelli che si trovano in farmacia). Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dr. Conti, La ringrazio infinitamente, anche per la tempestività della risposta. Il punto è proprio che dinanzi alla paura certezze che fino ad un attimo prima sembrano incrollabili si sbriciolano irrazionalmente come se non fossero mai esistite. Probabilmente seguiremo il Suo consiglio. Nel ringraziarLa nuovamente, Le auguro Buone Feste.