Utente 546XXX
Sono un ragazzo di 32 anni e da circa 1 anno soffrivo di un bruciore ed un fastidio continuo all'inguine ad anca destra che si verificava solamente seduto oppure sdraiato.Ho consultato un chirurgo che mi ha diagnosticato un 'ernia bilaterale ma ha escluso che tali ernie fossero la causa dei miei problemi dato che camminando oppure correndo non avevo nessun male.Ho pertanto eseguito una radiografia all'anca e 2 risonanze magnetiche che non hanno evidenziato alcun problema.Da circa una settimana il dolore si è intensificato ed è comparso anche all'inguine ed anca sinistra dove non avevo nessun fastidio e ho iniziato ad avvertire un senso di appesantezza.Il dolore e bruciore è continuo specialmente seduto e sdraiato mentre si affievolisce in piedi oppure camminando.Tali problemi sono quindi riconducibili ad ernie inguinali?I miei testicoli e la zone inguinale si presantano normali,senza nessun gonfiore o cambiamento di colore.
E consigliabile recarsi al pronto soccorso?
Grazie per la vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile utente, i sintomi da Lei descritti non sembrano riconducibili alle ernie inguinali da cui é affetto. Sarebbe interessante invece sapere in che distretti corporei ha effettuato le due RMN. Spesso infatti alcune discopatie della colonna vertebrale possono comprimere radici nervose e causare i disturbi da Lei descritti. In tal caso sarebbe opportuna una visita neurochiruirgica o fisiatrica.
Ci faccia sapere

Cordialmente

F. Nardacchione
[#2] dopo  
Dr. Antonio Carrano
20% attività
0% attualità
8% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Si sottoponga a visita neurologica per problematiche di nevrite . Inoltre azzardo come diagnosi herpes zoster con neuropatia cronica. Attendo sue notizie. Saluti