Utente 544XXX
Gentili Dottori sono una donna di 33 anni sposata con una figlia di 3 anni. Nel 2000 ho avuto una microcondilomatosi vulvare (solo esterna, il pap-test e la colposcopia all'interno del collo dell'utero sono risultati sempre negativi fino ad ora). Il problema vulvare mi è stato trattato in ospedale con intervento ambulatoriale con LEEP. I controlli successivi prima trimestrali poi annuali sono risultati negativi. Ora mi è sorto un grosso problema: informandomi circa la possibilità di effettuare anch'io il vaccino contro questo virus ho scoperto che si spera che la vaccinazione possa in qualche modo proteggere anche dai tumori del cavo orale ed orofaringe. Premetto che mio marito è stato il primo ed unico partner sessuale della mia vita (ci siamo findazati giovanissimi), quando ho avuto la microcondilomatosi vulvare la ginecologa mi ha detto che dato che lui non aveva manifestazioni visibili della malattia sicuramente il mio problema derivava da contagio non sessuale (in effetti con la mia famiglia passavamo le vacanze estive in campeggio dove utilizzavamo docce e bagni comuni). Essendo stata dichiarata guarita non mi sono più preoccupata. Ora però ricordando che da ragazzi io e mio marito abbiamo avuto qualche rapporto orale (questo molto prima che io scoprissi la patologia vulvare) mi è preso il dubbio di aver contratto il virus anche in bocca. Presento questi sintomi: sulle labbra dopo la nascita di mia figlia sono comparsi durante il periodo dell'allattamento tantissimi puntini bianchi posizionati sulla parte umida del labbro superiore e vicino agli angoli del labbro inferiore (meno visibili e non sporgenti a labbra asciutte e più visibili e rilevabili con la lingua quando bagnate) ogni tanto mi provocano bruciore; sotto la lingua vicino al frenulo ho come dei puntini sottocutanei biancastri, sul pavimento ho un piccolo grano bianco in rilievo e sulla faccia inferiore della lingua come dei filamenti sottili lunghi 7/8 mm superficiali (che vanno per il verso della lunghezza verso l'apice) dello stesso colore della restante mucosa e terminano con una piccola sporgenza (come un ispessimento del resto del filamento); sull'ugola ho due bollicine così come sull'arco palatino limitrofo. Ho effettuato due visite dermatologiche venereologiche più una visita dall'otorinolaringoiatra oltre che dal mio medico di famiglia. Risultati: le dermatologhe mi hanno detto che sulle labbra si tratta di iperplasia delle ghiandole della mucosa che non andranno più via e che non si tratta di hpv anche perché dopo tutti questi anni avrei avuto una condilomatosi a cavolfiore; all'interno del cavo orale non mi hanno nemmeno guardato; l'otorino mi ha detto che non ci sono problemi a parte una faringite cronica follicolare probabilmente dovuta a reflusso (possibile poiché al cambio di stagione ne soffro); per quanto riguarda le bollicine sull'ugola il mio medico mi dice che si tratta di iperplasia delle ghiandole linfatiche connessa sempre a faringite da reflusso.
Vorrei tanto tranquillizarmi ma non ci riesco anche perché nessuno di questi specialisti mi ha prescritto esami da effettuare. E' possibile che si siano sbagliati? Cosa mi consigliate di fare? Ulteriori visite? Se fosse HPV in bocca si può curare? Chi è che effettua i trattamenti il dermatologo o l'otorinolaringoiatra? Ci sono possibilità di guarire oppure essendo il cavo orale abbastanza complesso da ispezionare devo rassegnarmi a convivere con questa patologia? E' vero che rischio un tumore in bocca o in gola? Le informazioni che circolano in Internet sono davvero preoccupanti. Non riesco più nemmeno a dormire. Vi ringrazio per l'attenzione e per le risposte che vorrete indirizzarmi.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, se coltiva dubbi che la rendono ansiosa, le consiglio un'ulteriore visita dermatologica,anche se gli specialisti che l'hanno visitata hanno già diagnosticato la presenza di granuli di Fordyce.Per quanto riguarda l'HPV è vero che può essere trasmesso al cavo orale tramite rapporti orali(cosa comunque non facile) ma è anche vero che non necessariamente diventerà un carcinoma squamoso orofaringeo(cosa comunque difficile).Pertanto stia tranquilla non s'ingeneri ansie immotivate e viva serena!
Saluti
Alessandro Benini
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Lo stato puerperale, che permette l'allattamento, può innescare benissimo assime alla ipertrofia delle gliandole sottocutanee periareolari mammarie una ipertrofia dei grani di fordyce: pertanto mi fiderei dei Colleghi che l'hanno visitata: ovvio che se il subbio permane comprenderà come esso non possa essere delucidato in una sede telematica.

carissimi saluti
Dott.Luigi Laino
Ricercatore Dermatologo,
Malattie Sessualmente trasmissibili, ROMA
[#3] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio per le risposte tempestive. In serata sono riuscita a contattare un'altra dermatologa venereologa che mi ha fissato l'appuntamento per giovedì 24 p.v.. Spero mi confermerà che non ci sono problemi. Non che non mi fidi dei precedenti specialisti ma soprattutto le Dottoresse dermatologhe mi hanno visitato in maniera frettolosa e in bocca non mi hanno guardato; si sono limitate al problema delle labbra. Vorrei solo capire, se si trattasse di Papillomatosi orale, c'è possibilità di guarire? Si può intervenire in bocca con il laser come sui genitali? Oppure non conviene trattare le lesioni poiché il virus può essere anche in sedi non ispezionabili (ad esempio nello spazio tra i denti) e quindi impossibile da eradicare? Ho letto in Internet che l'utilizzo del laser in bocca può, al momento della bruciatura della lesione, liberare delle particelle ancora attive del virus che se inalate dal paziente potrebbero estendere la patologia anche ai polmoni. Sono vere queste affermazioni? Ci sono altri sistemi per trattare la patologia orale? Un'ultima domanda: se si trattasse (e spero proprio di no) di hpv rischio di contagiare i miei familiari semplicemente bevendo dallo stesso bicchiere o baciando mio marito o mia figlia? Mi consigliate comunque di farmi fare una biopsia delle sporgenze sotto la lingua oppure è sufficiente la visita dermatologica venereologica? Grazie per il Vs. interessamento e scusate l'insistenza.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

massimo rispetto per le sue domande, ma mi preme significarle che ciò che ha letto circa l'HPV non risponde a verità.

le significo che la condilomatosi orale si cura e tranquillamente con diversi presidi.

cerchi di tranquillizzarsi, però, poichè senza la diagnosi è inutile qualsiasi ansia tra l'altro per questo problema, del tutto immotivata: utilizzi stoviglie sue e le lavi normalmente, se questo può contribuire a farla stare più serena, ma programmi la visita.

cari saluti
Dott. Luigi Laino
Ricercatore Dermatologo, ROMA


[#5] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dr. Laino mi sento più tranquilla ora che mi ha precisato che in ogni caso potrei risolvere il problema.
Peccato che Lei eserciti la professione a Roma, se fosse stato più vicino a Perugia sicuramente avrei fissato un appuntamento presso il suo studio. Mi ha dedicato più tempo Lei gratuitamente, rassicurandomi, dei dottori che ho puntualmente pagato.
Grazie di cuore.
[#6] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
Gentili Dottori torno a disturbarVi poiché gradirei un Vostro parere circa l'esito della visita venereologica che ho effettuato ieri in ospedale presso la Clinica Dermatologica e Venereologica. Premetto che questa visita è stata più accurata delle precedenti. La Dottoressa mi ha controllato la bocca, i genitali e visto che era presente anche mio marito ha visitato anche i suoi genitali con la soluzione apposita (acido acetico?). Risultato entrambi negativi. Per quanto riguarda le sporgenze nella parte inferiore della mia lingua mi ha detto che le lesioni da hpv non si presentano in quel modo e che probabilmente si tratta di ghiandoline. Ora il mio dubbio è questo (e chiedo di nuovo scusa per l'insistenza): ma nella parte inferiore della lingua, non sul pavimento dove ci sono le ghiandole salivari e le pliche sublinguali - ma al centro dove termina il frenulo e vicino all'apice, è normale che ci siano come dei piccoli "fili" in rilievo, attaccati per tutta la loro lunghezza, con al centro una piccola escrescenza vascolarizzata? Tale piccola escrescenza a volte è girata a destra o a sinistra altre volte è ripiegata su se stessa tipo bollicina. Le escrescenze di questo tipo sono due, poi accanto ci sono due o tre rilievi dello stesso colore della restante mucosa ed uno in particolare è vascolarizzato. Sempre vicino a queste sporgenze ci sono dei piccolissimi puntini biancastri che quando ripiego la lingua su se stessa sembrano rossi. La parte inferiore della lingua non dovrebbe essere liscia? Chiedo di nuovo scusa per tutte queste domande, ma siccome la patologia orale da hpv non è molto frequente, non vorrei che la Dottoressa avesse minimizzato su un problema importante che invece deve essere curato. Vi ringrazio ancora per le Vs. risposte e per il tempo che mi avete dedicato.
[#7] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, tutto ciò che descrive può rientrare in ambito fisiologico,pertanto non si procuri delle fobie immotivate e viva serena, cosa che ho già detto anche nella precedente risposta.
Saluti
[#8] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,perchè non ci spedisce qualche foto?
Cordiali Saluti
[#9] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ritengo, che la visita effettuata sia esauriente per avere una diagnosi precisa della situazione: nessuna foto può rendere un servizio migliore all'utente paziente, nè mi sembra rispettoso nei confronti dei Colleghi che hanno direttamente visitato e possono sicuramente rendere meglio di noi dalla sede telematica il responso della situazione.

di concerto al Collega Benini, invito la signora a tranquillizzarsi sul suo stato di salute, poichè ha già effettuato la cosa migliore per la sua Salute e quella del suo Partner: la visita specialistica venereologica.

questo è il personale consiglio, che non ha la presunzione di controvertire quello di altri colleghi, ma solo quello di cercare di non ingenerare ulteriori dubbi o perplessità soprattutto nei confronti dell'operato diretto e del rapporto diretto medico - paziente.

Cari saluti
Dott. Luigi Laino
Ricercatore dermatologo e venereologo, ROMA



[#10] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
spero che la mia richiesta di foto non le abbia creato ansie o preoccupazioni, ma la descrizione delle lesioni ,o presunte tali, che ha fatto mi ha ingenerato curiosità, ed essendo abituato a guardare e poi a parlare, per deformazione professionale....
Non avendo certo la presunzione di fare diagnosi
nè sulle parole nè sulle foto, ho pensato comunque che guardare le immagini fosse più utile per noi medici e quindi per Lei, più
che consigliarle banalmente di fissare un appuntamento per un consulto specialistico,cosa che da sola ha già saputo fare.
Pertanto,come hanno consigliato i colleghi che mi hanno preceduto, consideri fondate le conclusioni dei colleghi
che hanno eseguito un esame diretto, stemperando le sue ansie,
e considerando quelle fatte su questo sito, ed i miei colleghi saranno d'accordo,delle simpatiche chiacchierate!!

Cordiali Saluti

Attenzione: MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante.
[#11] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
Gentili Dottori vorrei aggiornarVi circa il mio problema del cavo orale. Il 16 febbraio io e mio marito ci siamo sottoposti, dietro consiglio del medico curante, al test hpv sia sui genitali che nel cavo orale per chiudere definitivamente questo brutto periodo di ansie e dubbi. Purtroppo le mie preoccupazioni non erano infondate, nonostante le 5 o 6 visite specialistiche cui mi sono sottoposta con esito negativo in effetti l'hpv nella mia bocca c'è davvero. L'esame eseguito con metodica Hot Start Polymerase Chain Reaction ha dato come risultati: per mio marito "tampone uretrale e del cavo orale" NEGATIVO; per me invece è risultato: Tampone Cervicale: NEGATIVO - Tampone Vaginale: NEGATIVO - Tampone del cavo orale: POSITIVO ad un ceppo a basso rischio. Ora davvero non so che fare poiché non mi fido dei medici che mi hanno visitata e non tornerei da loro per dei trattamenti poiché nonostante le mie insistenze nessuno di loro ha ritenuto opportuno effettuare degli accertamenti più mirati. Se non fosse stato per le mie paure a tutt'oggi io non avrei scoperto questo problema. Non so davvero a chi rivolgermi. A questo punto anche le sporgenze che ho nell'oro-faringe possono non essere dovute a faringite cronica follicolare come mi hanno detto il mio medico e l'otorino ma possono essere condilomi da hpv! Scusatemi per lo sfogo, gradirei da parte Vostra un consiglio, ho ritirato oggi le risposte ed essendo sabato non posso nemmeno parlare con il mio medico. A questo punto anche i puntini bianchi sulle labbra sono dovuti a questo virus. Si possono curare senza rovinarmi il viso? Mi sono accorta che dei puntini identici li ho anche sul capezzolo del seno sinistro (non sull'areola ma proprio sulla punta del capezzolo): anche questi sono curabili? Vi prego datemi un consiglio ho tanta paura anche per mia figlia di soli 3 anni che in passato - prima dei miei dubbi - ha più volte bevuto dal mio bicchiere o mangiato il mio stesso gelato, per non parlare del fatto che l'ho allattata per 14 mesi. Anche lei va controllata? Vi ringrazio in anticipo per la cortesia e disponibilità che sempre dimostrate.
[#12] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, innanzitutto niente allarmismi il mio consiglio è quello di rieffettuare a distanza di alcuni mesi un solo tampone e solo a livello del cavo orale per vedere se vi è conferma(tenga presente che vi possono essere dei falsi positivi).Altro consiglio è quello di non prendere ogni formazione che nota sul suo corpo per HPV e di stare tranquilla per la sua bimba poichè le modalità di contagio non sono quelle da lei presentate.Infine non abbia neanche timori a farsi seguire presso un centro MTS(malattie sessualmente trasmesse) della sua città.
Cari saluti
[#13] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
stemperi le sue ansie,l'esito dell'esame svolto indica un ceppo a basso rischio (sono classificati in tipi a basso e ad alto rischio in base alla loro capacità di causare rispettivamente lesioni proliferative circoscritte, oppure neoplasie maligne), pertanto sarà necessario ripetere l'esame tra qualche mese per la conferma ed eventualmente procedere all'eliminazione delle lesioni.
Adesso per quanto riguarda questi 'benedetti' puntini bianchi, visioni la pagina
http://www.amicidibrugg.it/rivista/200001/art2_3.asp
o
http://books.google.it/books?id=xpOIKYbw4gAC&pg=PA29&lpg=PA29&dq=grani+di+fordyce&source=web&ots=xdrEi03M_I&sig=zgV3J6vdlyVUMXkZ-S1Zk0JmUGc&hl=it

mi dica se trova qualche somiglianza con le sue 'lesioni'
o mi spedisca delle foto nella mia casella postale.
Cordiali saluti
[#14] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ancora una volta gentile utente, troppa confusione diagnostica, la quale, senza l'ausilio del Venereologo, rischia di divenire un serio problema :

la presenza mucosale di ceppi di HPV (ne esistono circa 130) NON significa affatto avere la malattia da HPV (condilomatosi):

le indico, ancora una volta di cercare un Medico Specialista Venereologo, anche nella sua zona, che posa recarle fiducia e di farsi chiarire le idee da lui, poichè è perfettamente inutile produrre esami di quel genere (costosi ed inutili a mio avviso) quando è possibile semplicemente con una visita venereologica accurata, scartare ogni ipotesi mi permetta, del tutto "campata in aria" e definire una volta per tutto il suo stato.

cari saluti

[#15] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
Gentili Dottori non ho parole per ringraziarVi del Vs. interessamento. A Lei Dottor Benini per i consigli e per le informazioni circa le possibilità di trasmissione a mia figlia (mi ha molto tranquillizzata) Grazie !! Ed infine anche a Lei Dottor Palomba che si è dimostrato veramente molto disponibile. In precedenza non le ho inviato le foto in quanto mi sembrava di approfittare della sua disponibilità, ma visto che me le richiede di nuovo questa volta gliele invio. Grazie ancora. Sabrina
[#16] dopo  
Utente 544XXX

Iscritto dal 2008
Ringrazio anche Lei Dottor Laino, quando ho risposto ai suoi colleghi non avevo ancora visto il suo intervento. Il prelievo con tampone orale mi è stato fatto sulle sporgenze di cui Vi parlavo. Il medico che ha eseguito il test ha prelevato delle cellule da sotto la lingua proprio da quei "filamenti" con sporgenza vascolarizzata. Comunque seguirò sicuramente il suo consiglio, mi sottoporrò a nuova visita dermatologica-venerologica. Forse ora con la risposta positiva del test in mano la dottoressa mi guarderà in maniera più approfondita. Grazie ancora e scusatemi per averVi disturbato di nuovo!