Utente 227XXX
Buongiorno a tutti,
ho già scritto in merito a mia mamma (60 anni) che sta facendo la chemio con schema Xelox per K mucinoso colon dx (T3, N0, M0, 53 linfonodi estratti tutti negativi).

Ha fatto 2 sessioni di chemio in flebo .. la seconda volta l'hanno rinviata di una settimana perchè aveva le transaminasi alte. La settimana successiva gli esami erano apposto e quindi l'ha fatta. (il giorno dopo la flebo, inizia pastiglie Xeloda per 21 gg).

Da qualche giorno, dalla parte destra dell'addome, è gonfia ... sembrerebbe in zona fegato ...
la mia domanda è questa: è possibile che sia la chemio a far gonfiare il fegato in quel modo?? ci dobbiamo preoccupare o è tutto nella norma?
La mia preoccupazione è che possa trattarsi già di una recidiva al fegato .. ma è stata operata il 30.09.11 .. mi sembra comunque troppo presto...

Spero in una Vostra cortese risposta, perchè sono molto in ansia .. ho letto che il mucinoso è terribile e ho tanta paura.

Grazie e cari saluti.
Sandra
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Sig.ra Sandra,

l'epatomegalia potrebbe essere determinata dai trattamenti. Suggerirei di monitorare il fegato con esami ematochimici e di eseguire una ecografia epatica. L'istologia mucinosa è peggiore delle altre ma l'assenza di linfonodi coinvolti ed il T del tumore depongono in modo favorevole.

un caro saluto
[#2] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dott. Pastore,
La ringrazio molto della veloce risposta ... ieri, alla terza chemio, il fegato era apposto (sia come esami ematochimici che da visita dell'oncologo) ma i globuli bianchi troppo bassi quindi niente flebo.

Avrei un'altra domanda, sottovalutata dall'oncologo, a mio parere.

Da quando fa la terapia, a mamma si è alzata la pressione (da 70/120 -che aveva- a 85/135) ma sopratutto i sono alzati i battiti cardiaci (che sono sempre intorno ai 100/minuto) ... l'oncologo ha detto che non dovrebbe essere la terapia e di diminuire il sale!!

A me francamente non è parsa una gran risposta .. anche perchè, a causa dei battiti accelerati, è stata un pomeriggio in ospedale a fare controlli ... dalla visita cardiologica e Ecg è risultato tutto nella norma.

La mia domanda quindi è: può essere la terapia ad alzare la pressione e i battiti cardiaci?? e, se così fosse, al termine, torna tutto nella norma??

Ringrazio ancora dell'attenzione, complimentandomi per il Vostro prezioso servizio.
Sandra