Utente 183XXX
salve...sto prendendo da circa 20 giorni un antidepressivo/ansiolitico di nome paroxetina (di tipo inibitore selettivo della ricaptazione della serotonina). non so se può dipendere da questo farmaco, ma da circa una decina di giorni ho notato un'enorme difficoltà nel raggiungere l'orgasmo, o meglio nell'arrivare all'eiaculazione. è possibile che solo 20 giorni di cura con questo farmaco possano portare a questo tipo di problema? e se si posso contrastare in qualche modo questo effetto collaterale considerando che dovrò assumere la paroxetina per almeno 2 mesi? grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,quando sospenderà l'assunzione del farmaco,vedrà che l'eiaculazione ricomparirà.L'orgasmo non é coinvolto e non vi sono possibilità alternative alla sospensione della paroxetina al fine di contrastare la retroeiaculazione in vescica.Cordialità.