Utente 170XXX
Salve.premetto che avrò di sicuro sbagliato sezione data la mia ignoranza in materia ma spero in un vostro aiuto.
è da circa 7 giorni ormai che dormo non più di 3 ore per notte. Mi addormento alle 21.30 c.a. e verso mezzanotte l una sono sempre sveglio con impossibilità a riprender sonno,restando cosi sveglio fino al mattino per andar al lavoro. Durante la notte sento una strana sensazione al ventre,che non saprei valutare da che zona provenga.
Il mio dottore di famiglia ha valutato l'ipotesi di un affaticamento del fegato,visto la mia assunzione a dosi elevatedi integratore di creatina visto chce vado in palestra. In effetti,solo dopo essermi informato bene,le quantità che ho assunto erano abbastanza alte per il mio peso,senza contare un alimentazione iperproteica molto importante.
come cura,mi ha prescritto 2 cprs di kavans prima di andar a dormire per facilitare il sonno( ma non m fanno per niente effetto) ,e mi h consigliato di bere tanta acqua per cercar di diluire tutte le scorie che ho assimiliato;mi ha detto che ci vorrà un po' di tempo prima che tutto torni alla normalità. il mio dubbio è questo : quanto ci vorrà effettivamente prima che le pastiglie facciano effetto per dormire.. perchè sono uno straccio... e seconda cosa.. quanto ci vorrà per far si che il processo di purificazione si completi? Per favore...non ce la faccio più.
Ringraziandovi anticipatamente,spero si essermi spiegato bene, vi porgo i miei più sentiti auguri di natale.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,l'ipotesi dell' "affaticamento epatico" è scaturita da esami di laboratorio?Ecografia epatica?Inoltre un eventuale stress epatico determinerebbe più sonnolenza che insonnia.
A distanza posso consigliarle di ridurre l'eccessivo carico proteico(controllando anche azotemia e creatininemia)con un'alimentazione più bilanciata.Per l'insonnia non ho competenza ma banalmente le suggerisco di non andare a letto così presto ! Se proprio necessita di un aiuto farmacologico,il suo curante valuterà il tipo.
Saluti ed auguri