Utente 189XXX
Mia moglie di anni 52, da quasi due in menopausa, da sempre un soggetto ipoteso, 110/60, sofferente di emicrania di origine non mai ben identificata, da qualche tempo nota al risveglio mattutino un mal di testa per lei atipico e dei valori pressori aumentati fino a 150/90. Stranamente dopo circa 1 ora e dopo avere assunto la colazione con caffè, tali valori tornano alla normalità per tutta la giornata. La misurazione della pressione l'abbiamo fatta anche fino alle 2:00 del mattino, risultando normale. Sembra che i valori si rialzino solo per 1 ora, generalmente dalle 6:00, ora del normale risveglo. Il medico di famiglia non ritiene opportuno in questa fase di prescrivere farmaci antiperiensivi,anche perchè sostanzialmente mia moglie tende ad avere una pressione bassa e teme un possibile collasso. Ha solo prescritto esami di routine (E.C.G.-esami laboratorio, Doppler,eco cardiogramma),risultati tutti negativi.
Cosa ne pensa?
Grazie.
Saverio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Credo sia il caso che Sua moglie pratichi un Holter pressorio, che possa documentare l'andamento della pressione arteriosa nel corso di 24 ore, gli eventuali picchi di ipertensione, l'escursione fra giorno e notte e soprattutto la variabilità pressoria. In tal modo si potrà scegliere la migliore strategia diagnostica o terpeutica. Ne parli col Suo medico e con il Suo cardiologo di fiducia.
Cordiali saluti