Utente 130XXX
Buonasera,ne approfitto innanzi tutto per fare gli auguri a tutti voi.Vorrei parlarvi di un problema che mi fa preoccupare parecchio. Da otto mesi ormai ho una relazione stabile con una ragazza,e da qualche tempo noto che non ho delle erezione abbastanza durature. Spiego meglio,magari quando si è assieme tra baci ed effusioni ho l'erezione anche abbastanza potente,ma dura poco. Noto che ho delle piccole perdite,non credo sia liquido dovuto ad infiammazioni. Il fatto è che mi imbarazza parecchio la cosa,non vorrei preoccuparmi io ne tanto meno far preoccupare lei.Ho fatto un consulto al momento solo dal mio medico curante,che mi ha prescritto gli Ezerex dicendomi che forse è una carenza,e che quindi bisognava integrare,e successivamente un antibiotico: Monuril in bustine.Ha già da un po di tempo che faccio ricerche per capire meglio se è dovuto ad un fattore emotivo o di carenze. Qualche settimana fa ho mangiato delle banane,cibo a quanto pare ricco di sostanze che migliorano l'erezione,libido e a quanto sembra sia anche un vasodilatatore. Onestamente mi ero sentito molto bene e per tutto il giorno compreso il giorno dopo anche solo a pensare a certi momenti il mio pene rispondeva e molto bene,nonostante mi ero masturbato la mattina,e durante il giorno stando con lei avevo avuto le solite perdite(credo di sperma). Ieri invece solita storia,ho avuto l'erezione e dopo poco...ciaooo
Adesso mi chiedo se è un problema mio, a livello di controllo emotivo,o c'è qualcosa che non va,grazie
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che il collega sia andato in confusione,parlando di una...carenza...per poi sospettare uno stato infiammatorio...mai dimostrato.La uretrorrea ex libidine,cioè la secrezione di liquido pre-seminale,è un fenomeno non necessariamente patologico e può essere paragonato all'acquolina in bocca dinanzi ad una leccornia...Piuttosto che divorare banane...consulti un esperto andrologo che possa porre una diagnosi rigorosa.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Naturalmente ho pensato già all'ipotesi di un controllo più dettagliato,sono cose che dovrebbero arrivare spontaneamente mica mi posso dopare,ma considerando l'effetto per niente spiacevole dopo l'assunzione di questo frutto,considera ci possa essere qualche problema testosteronico,o a livello di afflusso di sangue? Onestamente sono in confusione totale,oltre ad essere preoccupato,so che su internet una diagnosi non si può avere,ma volevo sapere se sospetta qualcosa,spero solo di venire a capo a questa situazione...Saluti
[#3] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Naturalmente ho pensato già all'ipotesi di un controllo più dettagliato,sono cose che dovrebbero arrivare spontaneamente mica mi posso dopare,ma considerando l'effetto per niente spiacevole dopo l'assunzione di questo frutto,considera ci possa essere qualche problema testosteronico,o a livello di afflusso di sangue? Onestamente sono in confusione totale,oltre ad essere preoccupato,so che su internet una diagnosi non si può avere,ma volevo sapere se sospetta qualcosa,spero solo di venire a capo a questa situazione...Saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre a ribadirle il saggio consiglio, già datole dal collega Izzo, di sentire in diretta un esperto andrologo, visto anche che le indicazioni terapeutiche fin qui ricevute non sono, almeno da questa postazione, completamente compressibili, posso poi aggiungere che, secondo le mie conoscenze fitoterapeutiche, la banana è un frutto ricco di vitamina B, potassio, calcio, fosforo e ferro.

La banana, usata come coadiuvante nel trattamento di alcune forme di ipotensione arteriosa, gioca un ruolo importante contro la fatica, la stanchezza, l'affaticamento e può in generale dà un senso immediato di benessere e riconquistata energia.

Ancora la sua fama di frutto afrodisiaco sembra essere legata, oltre che all’immagine fallica facilmente evocata dalla sua forma, anche dall’alto contenuto di Bufotenina che è un alcaloide che avrebbe l'effetto di dilatare i vasi e da qui si può pensare ad una sua azione positiva nel facilitare o mantenere l’erezione.

Detto questo poi lungi da me consigliare banalmente il consumo di banane in presenza di un vero problema erettivo.

Senta ora il suo andrologo.

Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera,ho fatto le dovute visite da un andrologo-urologo della zona,ha praticamente escluso problemi anatomici del mio pene,anche se non ha fatto degli esami piu specifici,ma crede forse che sia un fattore puramente psicologico.Ho fatto comunque dei controlli ormonali,risultati ottimi,almeno cosi ha detto,e un esame alle urine,per vedere se ci sono delle infiammazzioni,anch'esse risultati nella norma e soprattutto con assenza di leucociti nelle urine stesse.In effetti mi son sentito meglio,pero a tempi alterni,a volte lo sento bene,altre volte molto meno.Il mio dubbio é potrebbe essere un problema a livello di prostatico?e se é cosi dalle analisi ormonali si dovrebbe vedere qualcosa? Oppure é solo un fattore psicologico dovuto a non so che tipo di fobia a sto punto,visto che a volte lo stesso bacio dato in tempi diversi a volte mi eccita tanto altre volte no?
Aspetto vostre risposte
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

se ".. lo stesso bacio dato in tempi diversi a volte mi eccita tanto altre volte no", il problema non ha una base organica.

Dia retta al suo medico che mi sembra ben orientato verso la corretta diagnosi.

Ancora un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Utente 130XXX

Iscritto dal 2009
Ma se effettivamente non si tratta di un problema anatomico,cosa potrei fare io come persona per superare il tutto senza assumere sostanze come cialis e robe varie? E poi ripeto,non potrebbe essere un probl.prostatico? E dalle analisi si vedrebbe qualcosa?
Grazie.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile giovane lettore,

non pensi a temi improbabili di tipo anatomico od altro quando il suo problema sembra avere cause di ben altra natura.

In questi casi spesso serve l'intervento anche di un bravo psicologo!

Ancora cordiali saluti.