Utente 231XXX
Buongiorno a tutti,
sono un ragazzo di 25 anni che ha già usufruito del vostro sito per dei chiarimenti su una diagnosi di lieve ipermobilità testicolare. Ora vi scrivo di nuovo per via di un fatto che mi ha preoccupato non poco: circa due giorni fa mi stavo masturbando quando ho notato che lo scroto si era irrigidito molto (ovviamente per il freddo) ed il testicolo sinistro era stato spinto fuori, al "lato" (non del pene, ma dove lo scroto si unisce con l'inguine/pube), mentre il destro risultava solo molto "appiattito". Ad eiuaculazione avvenuta, esso era tornato automaticamentee al suo posto, anche perchè lo scroto si era leggermente rilassato. Preoccupato, dopo poco ho riprovato ed è successa la stessa cosa. Ora mi chiedo: è la prima volta che mi succede in 25 anni! Soffro da un pò di dolori/fastidi al sacro, inguine/testicolo e coscia, non costanti, per i quali un primo urologo sospetta un'infiammazione muscolare, mentre un secondo pensa ad un'infezione (a breve devo effettuare urinocoltura e spermiocoltura). Possibile che sia dovuto ad un'infiammazione muscolare/tendinea della zona che, assieme alla temperatura bassa,abbia fatto contrarre il cremastere più del dovuto? In effetti sentivo come lo scroto ed il cremastere tirare molto, ma non ho provato dolore. Inoltre lo scroto ha sempre accompagnato i testicoli, anzi sembra che proprio lui sia stato a farlo uscire con la sua eccessiva contrazione. Ora son un pò perplesso e spaventato, ed ho paura che possa verificarsi di nuovo (ripeto, in 25 anni mai successo prima). A questo punto chiedo un vostro parere, in attesa di poter consultare, risultati delle analisi alla mano, in diretta un urologo. Si può trattare di testicolo in ascensore? E coma mai solo questa volta (in verità due, ma a breve distanza di tempo e lo stesso giorno) in 25 anni? Spero di esser stato chiaro.
Grazie dell'attenzione ed, ovviamente, affettuosi auguri a tutti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,oltre a non essere stato chiaro,ha esibito una notevole fantasia che,di certo,non aiuta a chiarire una sintomatologia che solo un medico reale può correttamente identificare ed,eventualmente,curare.Cordialità.